10.6 C
Roma
10 dicembre 2018
Image default
Musica, Spettacoli e Danza

4 Spettacoli della Compagnia Teatrale Costellazione

Formia, 31 luglio 2014 al 03 agosto 2014

La Compagnia Teatrale Costellazione, con il sostegno del Comune di Formia – Assessorato alla Cultura, torna a Formia dopo una straordinaria settimana sui palcoscenici Europei per presentare quattro serate di Teatro e degustazione gastronomica alla Corte Comunale. Un modo piacevole per condividere con il pubblico della propria città la gioia dei risultati raggiunti che vanno a gratificare gli anni di lavoro spesi per arrivare fin qui!

Due gli spettacoli in cartellone che stanno ricevendo altissimi consensi di pubblico e di critica sia in Italia che all’Estero: IO SONO L’ACQUA e LA CATTEDRALE

31 LUGLIO/ 1 AGOSTO ore 21:30
IO SONO L’ACQUA
INGRESSO € 10 (spettacolo e degustazione gastronomica)
Migliore Spettacolo 2014 – Migliore Attrice protagonista e Migliore Scenografia al Festival TUTTISCENA – Teatro della Cometa di Roma
Finalista in rappresentanza dell’Italia al Festival Internazionale FACES WITHOUT MASKS 2014 – Skopje (MACEDONIA)

IO SONO L’ACQUA
Testo Rosamaria Caputi e Mauro Mazzetti
Drammaturgia e Regia Roberto Costantini
Disegno luci Marco Marino

con Sabrina Marciano
partecipazione in video Mauro Mazzetti e Alice Flores
Costumi Patrizia Lombardi
Disegno coreografico Giuseppe Asaro
Foto Mirko Tommasino
Video Bluma Lab s.r.l. – Roma

L’acqua è come Giano bifronte, può dare la vita ma anche la morte, può dissetare e travolgere, può soffocare e far riemergere, ricordi, pensieri, parole. Si prende fiato e via, si racconta, perché il silenzio non scenda sulla memoria, perché la ricerca della verità non si interrompa. Nessuna velatura a celare l’intimo di una donna che piange, ride e ricorda, che afferma e si smentisce, e canta, abbraccia la propria bara come fosse boa di salvataggio, e danza con un manichino come con un amante. Che nello specchio incontra il suo fantasma bambino, e la paura del buio, e quella del proprio sentire. E’ un viaggio nella memoria umana, che corre sui binari paralleli di realtà e illusione, ma anche nella memoria del teatro e dei suoi miti più universali.
Siamo oltre la soglia del monologo, la protagonista non è mai sola, intrattiene un dialogo continuo con oggetti e ombre nei video, tutto sulla scena interagisce con la recitazione, soprattutto quelle voci e figure immaginate che la tormentano con la verità e che lei tormenta con la fantasia.
Un tessuto nel quale sono cuciti insieme anche silenzi e respiri, ma soprattutto l’uso del corpo e la gestualità dell’attrice che arrivano ancora prima delle parole: nella nudità che si confonde con le sue vesti bagnate c’è il ritmo e il tempo di tutta la sua storia interiore che si fa narrazione drammaturgica. Tutto di lei entra in relazione con le cose che le sono intorno: è fin dal suo respiro iniziale che ogni cosa, oltre alla storia stessa, prende vita.
Tutto fluisce insieme, in questo dramma sorprendente e stimolante, che ci racconta che se l’acqua può uccidere ogni vita reale, può sempre farla rinascere come possibilità.

2 e 3 AGOSTO ore 21:30
LA CATTEDRALE
INGRESSO € 10 (spettacolo e degustazione gastronomica)

TERZO MIGLIOR SPETTACOLO (dopo Brasile e Iran) al Festival Internazionale APOSTROF 2014 di Praga (REP. CECA)
Finalista in rappresentanza dell’Italia e dei Paesi Europei di Lingua Latina con STANDING OVATION al Festival Internazionale NEATA 2014 di Porvoo (FINLANDIA)
Migliore Spettacolo 2014 al Festival TRA MITO E TEATRO di Pozzuoli (NA)
Miglior attore Protagonista (G. Paolisso) – Miglior attore Protagonista Giuria Giovani (A. De Clemente) Menzione speciale (Lorena Mordà)

LA CATTEDRALE
liberamente ispirato a Notre Dame de Paris di Hugo e all’Opera da tre soldi di Brecht
Drammaturgia e regia Roberta Costantini
Aiuto regia Marco Marino

con
Alessandro Acquista – Angelo De Clemente – Antonietta Vargiu – Attilio Ticconi – Edi Simonetto – Elisabetta Lisi – Emanuela Esposito – Gianluca Polisso – Giovanni Petrone/Simone Nardoni – Lorena Mordà – Maria Rosaria Pugliese – Marilena Casatelli
Costumi Patrizia Lombardi

LA CATTEDRALE racchiude una profondità abissale, densa del mistero di tutte le vite trascorse che l’hanno animata.
Immersa in un tempo dentro un altro tempo, ciò che permane è la pietra, imbevuta di ideali, immaginazioni, conflitti, sofferenze e bisogni degli esseri umani: un intreccio di destini e di storie strappate all’oblio, che lasciano notevoli spunti di riflessione.
Interstizi di passato e contemporaneità, svelano cosa si nasconde tra le pieghe più riposte, quasi inaccessibili e marginali, così tanto impregnate del nostro presente.
Attori proteiformi che mutano d’aspetto e di ruolo come in un rapido sfogliare di pagine, evidenziano un mondo di finzione, falsità, convenienza, in cui imperversano l’accattonaggio morale e la pochezza etica, così pericolosamente specchio della quotidianità odierna.
La regista sottrae la narrazione alla centralità forzata del personaggio di Quasimodo per restituirla a quella coralità che ben rappresenta l’universalità delle grandezze e delle miserie dei vari personaggi di Hugo su cui agisce Ananke, il Destino.
Nella scena scarnificata, popolata di metallo, introduce elementi anacronistici all’interno di un’ambientazione letteraria storica.
I personaggi scolpiscono con questo rigido materiale strutture scenografiche perennemente in movimento, mentre usano costumi e teli come elementi aggiuntivi di un incessante divenire.
La scena non è mai immobile, caratterizzata da un’evoluzione dinamica creata dalla regia che propone repentini cambi di situazioni e di atmosfere.
Lo spettacolo teatrale LA CATTEDRALE, legato alla 1° Edizione del Concorso “ritrAtti – visioni teatrali 2013”, presenterà nei foyers della Corte Comunale una mostra grafico/pittorica composta dai dieci elaborati, primi classificati del Concorso, di altrettanti artisti del territorio Sud Pontino che hanno sintetizzato, tramite il proprio talento, l’esperienza scenica dello spettacolo.
Fiore all’occhiello la collaborazione con l’artista Marco Lorenzetti, autore dell’illustrazione della locandina dello spettacolo, che annovera tra le sue opere l’illustrazione de “La storia de I Promessi Sposi”, riscritto da Umberto Eco, e “La storia di Gilgamesh”, riscritto da Yiyun Li, pubblicati rispettivamente nel 2010 e nel 2011 da Biblioteca di Repubblica-L’Espresso.

LA COMPAGNIA
Grande quindi l’impegno per la Compagnia che, per l’originale stile espressivo della sua regista Roberta Costantini, da anni è finalista in importanti Festival Nazionali con innumerevoli Premi e selezionata per rappresentare l’Italia ai Festival Internazionali, in cui continua a raccogliere significativi riconoscimenti e sempre un altissimo gradimento da parte del pubblico.

Non ultimo lo straordinario successo di MOTEL INFERNO – Variazioni sul V Canto, originale drammatizzazione della famosa vicenda di Paolo e Francesca, tradotta in azione scenica dalla regia dei fratelli Roberta e Roberto Costantini e l’Aiuto regia di Marco Marino.
Affascinante performance, che mantiene intatto il senso profondo della storia narrata nel V canto facendo spettacolo delle idee, della fede e della filosofia del Sommo, esaltandone l’innata musicalità con corali e assoli, vocali e corporei.

Importante l’affermazione dello spettacolo CHOCOLAT ai Festival di Marrakesh 2013– Marocco e Namur 2013 – Belgio dopo il successo riscosso in Francia al Festival THEATRA 2013 da GENTE DI PLASTICA
Nel 2012 la Compagnia ha vinto con GENTE DI PLASTICA, sempre sotto la direzione della regista Roberta Costantini, il Festival International du Théâtre Professionnel Fès -Marocco e il Festival Internazionale Faces Without Masks 2012 a Skopje – Macedonia, ma grandi sono stati i successi raccolti nel mondo negli ultimi anni dai suoi spettacoli:
International Festival de Théâtre – Mont-Laurier – Canada 2009 (IL FOLLE)
Interrampa – Rokiskis – Lituania 2008(DON GIOVANNI: l’anticonformismo di un Don Giovanni…donna!)
World Congress & International Theatre Festival di Changwon e Masan – Corea del Sud 2007 (IL FOLLE)
Les Estivades – Marche-en-Famenne – Belgio 2006 (IL FOLLE)


Data: il 31 luglio 2014 al 03 agosto 2014
Orario: 21:30 - 23:00
Città: Formia
Luogo: Corte Comunale
Organizzatore: Compagnia Teatrale Costellazione
Contatto:
Telefono: 328-2164540
Indirizzo: Piazza Municipio
eMail:
Web:


Leave a Comment