22 Settembre 2020
Arte e Cultura

C-REAZIONE L’origine della Forma, come sogno realizzantesi

Roma, 26 Ottobre 2013 - 23 Novembre 2013

Sabato 26 ottobre 2013, ore 18.30, presso lo Showroom Ciocchetti Marmi, laboratorio di Arti e Mestieri (industria marmorea di eccellenza italiana) inaugura la mostra C-REAZIONE L’origine della Forma, come sogno realizzantesi: ultima produzione artistica di Annamaria Papalini (pittrice romana nota a livello internazionale) che persegue una ricerca grafico-pittorica caratterizzata da elementi simbolici.

La mostra, organizzata da CulturArt Roma, propone 26 dipinti della pittrice nata a Roma, nel 1968 – di cui alcuni di grandi dimensioni – realizzati nel corso dell’ultimo percorso di ricerca, iniziato, nel 2004, che ruotano attorno al concetto di creazione artistica come manifestazione materiale del pensiero dell’uomo.

Fondamentale in tal senso è la prassi artistica: Annamaria concepisce i suoi lavori in una fase di raccoglimento interiore, durante la quale, annullando la realtà, si immerge in una dimensione astratta, al di fuori dello spazio e del tempo, in cui torna indietro, ai primordi della terra (al mondo prima della creazione), dimensione che la pittrice descrive a volte priva di colore, dominata solo dal bianco e dal nero (non essendoci ancora la luce). E’ un mondo tranquillo, umido, ovattato, come quello dell’utero materno, in cui non ci sono parole, pensiero razionale, nel quale – come dice l’artista «il silenzio si fa spazio e gli esseri comunicano attraverso il pensiero sensibile».

Descrive questo paesaggio silenzioso, metafisico, rappresentando quella pace antica in cui molti esseri umani desiderano ritornare. Uno “stato di grazia” a cui Annamaria arriva stimolata delle vibrazioni musicali che ascolta mentre dipinge esprimendosi in maniera sintetica ed essenziale tramite immagini non codificate. In ogni opera, ogni forma – quella intuita dall’artista per questo progetto – continua a ripetersi dando vita a combinazioni sempre diverse: figure astratte che si confondono l’una con l’altra, che s’intersecano tra loro, forme che rappresentano le dinamiche misteriose del mondo del suono e le loro connessioni con l’esistenza, nella sua totalità.

In occasione dell’inaugurazione della mostra, che rimarrà aperta fino al 23 novembre 2013 in questo laboratorio artigianale che punta a promuovere nuovi eventi culturali, si potrà assistere a una doppia performance musicale: la prima Gianni Schicchi, opera di un atto di Giacomo Puccini mentre la seconda vede come protagonista Eugenio Chabaneau (durante la quale Annamaria realizzerà un lavoro visivo stimolata delle vibrazioni sonore); seguirà poi l’audiovisione commentata a cura di Claudio Laganà con l’alternanza di tracce musicali accompagnate da letture.

L’evento è stato organizzato da CulturArt Roma: associazione culturale che ha come finalità l’aggregazione di persone di diversa formazione e cultura per mettersi al servizio della propria comunità, sostenendo la ricerca e la salvaguardia del patrimonio storico, artistico e ambientale del territorio, nella convinzione che la valorizzazione delle culture locali consenta il recupero delle proprie radici e la costruzione consapevole del proprio futuro.

Il 23 novembre, giorno di chiusura, verrà infine presentato al pubblico un Cd del musicista Piero Martini. La mostra dopo Roma, si sposterà in altre località italiane e straniere: Pitigliano, Sorano, Torino, Orvieto, Londra e Glasgow

 

Anna Maria Papalini

Nata a Roma, nel 1968. Dopo gli studi classici, intraprende un percorso creativo nel mondo della grafica e della decorazione degli interni.

Percorrendo questa strada, si interessa di arte e inizia a dipingere, attività che diventa poi predominante. Espone per la prima volta a Roma,  nel 1989 alla Galleria “Albore”.

Dopo una serie di mostre (Firenze, Roma, Matera, Genova, Cortona, Orvieto, Spoleto, Siena) si trasferisce, nel 1996, in Grecia (isola di Zante), dove rimane per cinque anni.
Nel 2001, torna in Italia e sceglie, come residenza privilegiata, la Toscana (Pitigliano), località in cui stabilisce il suo studio “Creative Place”.

Successivamente continua a dipingere e a esporre in varie località italiane (Milano, Capalbio, Roma) fino ad arrivare, nel 2010, al Museo di Belle Arti di Paranà in Argentina.

2010-Roma.

Nel 2012 ha esposto in maniera permanente nella Galleria d’arte Iper Uranium in via dei Banchi Nuovi, 58 a Roma.

Ciocchetti Marmi  Via degli Alberini, 44 Roma (tel. 06.4075740)

Orario: tutti i giorni dalle 9.00 alle 20.00

Ufficio stampa CulturArt Roma 339-5432841; [email protected]/www.culturartroma.it

Indicazioni stradali: da via Prenestina, girare a sinistra sulla Palmiro Togliatti, proseguire dritto fino ad arrivare alla traversa via Bardanzellu quindi girare a destra e seguire i cartelli con le frecce Ciocchetti Marmi; provenendo invece dalla via Tiburtina, al primo grande semaforo girare a sinistra, invertendo la marcia, prendere poi via Bardanzellu e seguire le indicazioni suddette.

INFORMAZIONI:

Data: 26 Ottobre 2013 - 23 Novembre 2013
Orario: 18:30 - 18:30
Città: Roma
Luogo: Ciocchetti Marmi
Organizzatore: CulturArt Roma
Contatto:
Telefono: 06.4075740
Indirizzo: Via degli Alberini, 44
eMail: [email protected]
Web: www.culturartroma.it