25 Ottobre 2020
Varie

A Cave torna Giochin’Arte, tra enogastronomia e i giochi di una volta

Cave, 18 Ottobre 2013 - 20 Ottobre 2013

L’evento da 18 al 20 ottobre vedrà esibirsi giocolieri e musicisti tra i vicoli del centro storico. Il ricavato andrà in beneficenza.

Autunno, tempo di sagre e feste parrocchiali: vi ricordate i giochi e le gare che si facevano per strada qualche decennio fa: le corse con i cerchi, la campana, la lippa ed altri con caratterizzazione tipicamente locale e dialettale come “sche sche sche”, “sarda montuni”, “tingolo bicchieretto”?  Dal 18 al 20 ottobre a Cave sarà possibile fare un salto nel tempo e rivivere le atmosfere di allora con Giochin’Arte, un evento organizzato dall’associazione culturale e naturalistica  ‘A Refera, che dopo il successo della prima edizione, si pone di nuovo l’obiettivo primario della rivalutazione dei giochi e dell’arte di strada.

Nel corso del weekend verranno riproposti i cosiddetti ‘Giochi di una Volta’ (Giochi senza Corrente) con un percorso attraverso i vicoli del centro storico di Cave, cercando di coinvolgere bambini, giovani e adulti; inoltre verranno proposti, dal tardo pomeriggio fino a notte inoltrata, spettacoli di Teatro, Buskers e musica dei più disparati generi. Il tutto sarà accompagnato da prodotti locali genuini fatti da signore del luogo, ottimo vino e birra artigianale.

Giochin’Arte nasce lo scorso anno con l’intento di promuovere e riscoprire i giochi dei nostri avi che si svolgevano per strada e creare un movimento culturale diverso da quelli già presenti sul territorio. “Stanchi di vedere i più giovani chini soltanto su videogiochi e telefonini – spiegano gli organizzatori – ci siamo messi in gioco spesso riscoprendo anche noi le antiche tradizioni e il gusto del confronto con le altre generazioni”. Oltre alla finalità ludico-culturale l’evento ha uno scopo di tipo sociale: infatti reinvestirà in opere per la collettività gli utili ricavati dagli stand gastronomici, in cui verranno riproposti piatti tipici della tradizione contadina cavense. Lo scorso anno la scelta di reinvestimento degli utili è caduta sul rimboschimento del Monumento naturale di Villa Clementi, con l’acquisto di alberi che sono stati piantati in loco dai volontari dell’associazione. “Per quest’anno – spiegano dall’associazione ‘A Refera – la nostra scelta si è concentrata sull’ l’Istituto Comprensivo di Cave. Gli utili ricavati dalla tre-giorni saranno donati per l’acquisto di materiali necessari per i laboratori didattici della scuola”. 
L’evento si svolge nel centro storico di Cave, creando un percorso tra i vicoli con dei “punti di ritrovo” per dar vita alle dimostrazioni dei giochi e coinvolgendo al gioco chiunque ne abbia voglia, dai bambini agli adulti, fino ai più anziani. In questo percorso si intende creare alcuni “spot” in cui artisti di strada, musicisti o “artisti circensi” daranno dimostrazione della loro arte e del loro talento. La presenza di pochi punti è motivata dall’intenzione di permettere agli artisti di non accavallarsi e avere ampia visibilità e attenzione da parte del pubblico. Agli artisti verrà garantito un rimborso spese reale e il vitto per la giornata di partecipazione e per chi volesse c’è la possibilità di mettere il ‘cappello’.

Per info visitate la pagina Facebook:      http://www.facebook.com/GiochinArte

[email protected]

 

 

INFORMAZIONI:

Data: 18 Ottobre 2013 - 20 Ottobre 2013
Orario: 15:00 - 15:00
Città: Cave
Luogo: centro storico
Organizzatore: associazione " A Refera"
Contatto: alessandro
Telefono:
Indirizzo:
eMail: [email protected]
Web: www.facebook.com/GiochinArte