8 C
Roma
18 dicembre 2018
Image default
Arte e Cultura

Il colle Palatino: da “ab urbe condita” a residenza imperiale

, 12 ottobre 2014

Il Palatino è il colle che più di tutti conserva le memorie e le antiche vestigia di Roma. Il mito della fondazione della città voluta da Romolo indica il colle come il luogo prescelto ed è qui che durante i secoli dell’Impero si recintò l’area dove si trovavano i resti delle antiche capanne, prime abitazioni dei pastori romani.

Nel programma di “restaurazione” della tradizione romana voluta da Augusto, il Palatino venne eletto a residenza imperiale e continuò ad essere il “Palazzo” per antonomasia durante tutta l’epoca imperiale fino a Costantino. Qui sorgono le rovine monumentali del grande complesso della domus Flavia e la “casa di Augusto”, dove è possibile ammirare i preziosi affreschi, recentemente e pazientemente restaurati, dello “studiolo” dell’imperatore. Nel Rinascimento il colle divenne orto botanico e luogo di svago del papa Paolo III, e del XVI secolo si conservano ancora le uccelliere e la Loggia Mattei dipinta con soggetti astrologici. Dopo circa 20 anni di chiusura per restauri è stata appena riaperta al pubblico (il 18 settembre) anche la Casa di Livia, raro esempio a Roma di domus, con ancora conservati gli affreschi nel tablino in “secondo stile”, oltre a parte delle stanze private della Casa di Augusto.

Appuntamento: ore 9.30 davanti all’ingresso del Palatino in Via di San Gregorio n°30 (Portale del Vignola)

Durata: fra le 2 ore e ½ e le 3 ore

Prenotazione, ingressi (generale e Casa di Livia), eventuali auricolari (se necessari) e Guida:

€ 28,00 per i Soci, € 30,00 per i non-Soci

Riduzioni (unificate per Soci e non-Soci, da comunicare al momento dell’adesione):

€ 25,00 cittadini della Unione Europea tra i 18 e i 24 anni e docenti dell’Unione Europea (con tesserino)

€ 20,00 visitatori minori di anni 18

 

Per questa visita di ripresa autunnale dell’attività dell’Associazione, anticipiamo notevolmente l’abituale lancio, in quanto occorre effettuare duplice prenotazione, all’ingresso generale (ad evitare attese eccessive) e obbligatoria per l’accesso alla Casa di Livia, appena restaurata, in due gruppi di 13 persone ciascuno al massimo

(l’illustrazione da parte della Guida sarà effettuata fuori della Casa di Livia, dopodiché entreranno separatamente i due gruppi – la Vostra tempestiva adesione, con indispensabile pagamento anticipato della visita, ci consentirà di prenotare i due ingressi l’uno di seguito all’altro – al gruppo all’esterno, di volta in volta, saranno illustrate nel frattempo le “capanne romulee”)

Preghiamo di specificare – oltre al recapito telefonico (cellulare) – le eventuali riduzioni.

PRENOTAZIONI AD ESAURIMENTO POSTI DISPONIBILI

 

PAGAMENTO ANTICIPATO:

  • o presso la nostra Sede in Via Marianna Dionigi n°17, previo appuntamento telefonico,
  • su c/c presso Unicredit SpA, Agenzia Roma Mazzini “A”, intestato ad ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEVERE, IBAN IT 68 C 02008 05167 000401070578

(attendere conferma di prenotazione, ad evitare “sforamento” dei posti disponibili)

L’iscrizione all’Associazione non è obbligatoria (ma è effettuabile al momento, al costo di € 10,00 per il resto del 2014)


Data: il 12 ottobre 2014
Orario: 00:00 - 00:00
Città:
Luogo: Palatino
Organizzatore: Associazione Amici del Tevere
Contatto:
Telefono: 063202087, 0632500420, 3395852777, 3397448084
Indirizzo: Via di San Gregorio, 30
eMail: amicideltevere@unpontesultevere.com
Web: www.unpontesultevere.com


Leave a Comment