28 Settembre 2020
Musica, Spettacoli e Danza

Concerto Jazz GIULIO MARTINO “QUARTETTO ACUSTICO”

FORMIA fraz. Castellonorato, 22 Maggio 2016

Alhambra Birrjazz

presenta

domenica 22 maggio 2016 ore 20,30

GIULIO MARTINO “QUARTETTO ACUSTICO”

Giulio Martino – sassofoni

Leonardo De Lorenzo – batteria

Rocco Zaccagnino – fisarmonica

Alexandre Cerda – basso tube

Filtrare il jazz attraverso sonorità inconsuete. Una rivisitazione delle musiche di alcuni tra i più geniali compositori del jazz (Monk, Mingus, Coleman ..) affidata a strumenti e musicisti che provengono da mondi e culture differenti. Sassofoni che si intersecano tra percussioni, fisarmoniche e basso tuba. Questo in sintesi il nuovo progetto del sassofonista Giulio Martino che aggiungerà al repertorio brani originali ed arrangiamenti di brani popolari e del repertorio classico.

GIULIO MARTINO
Ha suonato con moltissimi jazzisti (tra gli altri: Eliot Zigmud, Steve Smith, Antonio Faraò, Miroslav Vitous, Daniel Humair, Luigi Bonafede, Ares Tavolazzi, Dusko Gojkovich, , Pino Iodice, Fabrizio Bosso, Pietro Condorelli, Giovanni Falzone, Francesco D’Errico, Francesco Nastro, Mimmo Cafiero, Ferdinando Faraò, Antonio Zambrini, Miroslav Vitous, Daniel Humair, Gene Jackson, Norma Winstone, Dissonanzen
Per anni ha fatto parte del gruppo Elbas del batterista Antonio Golino, figura di primo piano per i jazzisti campaniCon Peggy Stern, pianista di New York, si sono esibiti in importanti festival jazz italiani ed americani ed hanno ha inciso“Duality”in duo e “Blood and Treasure” in quartetto. Le note di copertina di Duality sono di Michael Brecker. Da diversi anni è il sassofonista dell’ Essential Team e del Tributo a Zawinul di Pippo Matino, bassista di fama internazionale. Il cd “changing trane”, sulla musica di John Coltrane è diventato uno spettacolo teatrale con testi del musicologo Luca Bragalini recitati dall’attrice Debora Mancini che interagisce con il trio Scrignoli-Martino-Laviano e con immagini inedite di John Coltrane. Docente di musica d’insieme jazz presso il Conservatorio di Musica di Salerno.

ROCCO ZACCAGNINO
Si è laureato in Informatica presso l’Università di Salerno ed ha conseguito un dottorato in Computer Music presso la stessa università. Suona l’organetto, la fisarmonica a piano e quella a bottoni; è iscritto alla Scuola di Jazz presso il Conservatorio di Musica di Potenza ed ha seguito corsi di perfezionamento con i maestri G. De Siante, G. Martino e R. Galliano.

ALEXANDRE CERDA
Nel 1991consegue il Titolo Superiore di Professore di Tuba presso il Conservatorio Superiore di Musica di Valencia(SPAGNA). Ha studiato con M. Navarro e R.Bobo, e partecipato a numerosi corsi di perfezionamento con M.Culbertson, H. Philips, R. Tucci.
Svolge un’intensa attività solistica e di musica da camera in Italia e all’estero suonando con gruppi come I Solist Insieme diretto dal M° G. Sinopoli,I Virtuosi di Santa Cecilia diretti dal M° N. Santi, The David Short Ensemble,I Cameristi del San Carlo…Ha collaborato e collabora con l’Orchestre Sinfoniche della RAI di Milano, Roma e Torino,G. Verdi di Milano, A.Toscanini di Parma, Haydn di Bolzano e con i Teatri Lirici di; Cagliari, Maggio Musicale Fiorentino, Opera di Roma, Teatro alla Scala di Milano, Teatro San Carlo di Napoli. Sotto la direzione di: V. Delman, D.Oren, R.Muti, G.Sinopoli, L.Maazel, V.Gergiev…
Già insegnate di Basso Tuba presso i Conservatori “G.Verdi” di Torino e “S.Giacomantonio” di Cosenza, attualmente è docente del Conservatorio di Musica “G. Martucci” di Salerno.

LEONARDO DE LORENZO
Svolge intensa attività concertistica e didattica.
Tiene un corso di percussioni e musica d’insieme presso la Casa Circondariale di Lauro(Av), ha fatto parte del corpo docenti dell’orchestra-laboratorio di scrittura e improvvisazione jazz “Ismez jazz Ensemble” e conduce nelle scuole medie ed elementari, vari laboratori, legati all’insegnamento della musica ed alla costruzione di strumenti di diverse tipologie attraverso l’utilizzo di materiali di risulta.
Ha registrato numerosi dischi in qualità di collaboratore e come autore.
A suo nome infatti due CD intitolati “Entropia” (pubblicato nel 2006) e “Pictures” (pubblicato nel 2010).
Sempre a suo nome il Video batteristico “My point of view”, storia della batteria raccontata-suonata in quattro tappe fondamentali, partendo al contrario, cioè dalla musica moderna per arrivare alle origini della Madre Africa.

info e prenotazioni www.birrjazz.it tel.0771737163

INFORMAZIONI:

Data: 22 Maggio 2016
Orario: 20:30 - 22:30
Città: FORMIA fraz. Castellonorato
Luogo: ALHAMBRA BIRRJAZZ
Organizzatore: Giuseppe Rosato
Contatto: Giuseppe Rosato
Telefono: 0771737163
Indirizzo: Piazza San Rocco snc
eMail: [email protected]
Web: www.alhambra.it