28 Settembre 2020
Sport, Tempo Libero e Divertimento

Escursione su Monte Viglio

Filettino, 1 Novembre 2013

Itinerario: Monte Viglio – Monti Simbruini, gruppo dei Cantàri (P.N.R. Monti Simbruini).
Accesso Valico Serra Sant’Antonio – Filettino (FR).

Tipologia di percorso: E/EE (media difficoltà, con alcuni passaggi leggermente più impegnativi fisicamente).

Descrizione del sentiero: Il sentiero 694 B inizia dal “Valico Serra Sant’Antonio” (1608 m s.l.m. ca.). Il primo tratto di cammino percorre un sentiero ben battutto, di scarsa difficoltà, che alterna tratti pianeggianti a falsi piani, costeggia il bosco e permette di ammirare il Monte Cotento in diversi punti, man mano che si procede. Dopo circa 15-20 minuti di cammino si arriva alla “Fonte Moscosa” (1619 m s.l.m. ca.), dove spesso si incontrano pascoli di ovini e bovini e dove il sentiero si divide.
Il percorso è particolarmente interessante poichè offre una gran variabilità di vegetazione durante l’ascesa, nonchè di fauna locale, a partire dai numerosi cavalli al pascolo che popolano la montagna per gran parte dell’anno.
Fronte rivolta alla fonte, si prende il sentiero alla sua sinistra, puntando ad est e rinizia il cammino. Si incontreranno prima dei pratoni, circondati da fitte faggete, per poi entrare ed attraversare una fitta e rigogliosa faggeta con un cammino di circa 20-25 minuti.
Proseguendo ad est ed uscendo dalla faggeta, si arriva alla famosa “Madonnina” (1780 m s.l.m. ca.) situata su un pianoro dal quale il panorama è semplicemente stupendo; si può ammirare tutta la Val Roveto, il Monte Sirente e Velino si ergono di fronte all’escursionista e, spostando lo sguardo leggermente, è possibile riconoscore molti monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
Si prosegue, a questo punto, verso destra, seguitando a salire verso il Monte Piano. Ora il percorso presenta qualche passaggio abbastanza impegnativo fisicamente. Raggiunto il Monte Piano (1838 m s.l.m. ca.) il percorso diventa magnifico, poichè si percorre un lungo sentiero di cresta, che offre un panorama stupendo sulle valli sia a destra che a sinistra e, dritto di fronte all’escursionista, lascia ammirare il Gendarme prima e la croce di vetta del Viglio poi.
Si giunge ad una selletta (2045 m s.l.m. ca.) , percorrendo un piccolo dislivello negativo e trovandosi, così, di fronte al Torrione del Gendarme che si risale passando per un canalino, aiutandosi con le mani, arrivando, dopo poco, a quota 2113 m s.l.m. Questo passaggio può essere affrontato anche aggirando la selletta e il Torrione sulla destra, percorrendo un sentiero che si discosta leggermente da quello di cresta, scendendo di una decina di metri, ed è più protetto e meno impegnativo. Il percorso di cresta prosegue per circa 15-20 minuti dopo il “Gendarme” e si raggiunge la vetta del “Viglio” (2156 m s.l.m. ca), restando a questo punto, ancor più a bocca aperta per il bellissimo panorama a 360 gradi che la cima offre. Si possono ammirare da qui: la piana laziale dalla Valle del Sacco, fino a Roma, nelle giornate limpide, la valle Roveto e la piana di Avezzano, numerosi monti abruzzesi, tra i quali, nelle giornate “pulite” il magnifico Gran Sasso.

Abbigliamento obbligatorio e materiale necessario:
1. scarponcino con suola ben scolpita ( se ha la tomaia alta ed è impermeabile è preferibile);
2. una giacca a vento o un pile softshell (il vento, soprattutto in vetta, sarà probabilmente forte);
3. giacca(k-way) e sovrapantalone imperabile;
4. pantalone lungo.
5. zaino.

Si conglia di portare:
– indumenti di ricambio in caso di pioggia;
– acqua, almeno un litro;
– merenda/pranzo al sacco;
– cappello;
– occhiali da sole;
– bastoncini da trekking.

Luogo d’appuntamento:

ROMA: ore 7:15 presso il parcheggio (adiacente rampa di uscita) Ikea anagnina.

ANAGNI – FIUGGI T: ore 8:15 all’uscita del casello autostradale di Anagni-Fiuggi Terme.

Come raggiungere il luogo d’appuntamento:
Da Roma prendere l’autostrada “Roma-Napoli” fino all’uscita “Anagni – Fiuggi T.”. Proseguire sulla superstrada per Fiuggi, lasciandola dopo circa 10/12km, per salire verso il paesino di Piglio.
Da Piglio seguire le indicazioni per Arcinazzo e Filettino. Una volta raggiunti gli altipiani di Arcinazzo, segiuire le indicazioni per Filettino (15 km ca.) Da Filettino, proseguire sulla strada per la stazione sciistica di Campo Staffi. Raggiunto il bivio per Capistrello, parcheggiare la macchina, l’accesso al sentiero 694 B si trova sulla destra.

******************************************

CONTRIBUTO DI PARTECIPAZIONE RICHIESTO:

Quota di partecipazione: € 10,00
Comprensiva di: tesseramento LV card e assicurazione (in collaborazione con la Coop. Sociale Boogan).

L’attività verrà svolta con un minimo di 10 partecipanti.

E’ obbligatoria la prenotazione entro le ore 20 del venerdì che precede l’attività.

INFORMAZIONI:

Data: 1 Novembre 2013
Orario: 00:00 - 00:00
Città: Filettino
Luogo: Valico Serra Sant'Antonio
Organizzatore:
Contatto:
Telefono: 340 535 8402
Indirizzo:
eMail:
Web: www.latiumvolcano.it