27 Settembre 2020
Musica, Spettacoli e Danza

Festival del Teatro classico

Formia, 26 Agosto 2020

Il “Festival del Teatro Classico”, con la direzione artistica di Vincenzo Zingaro, giunge alla sua V Edizione. Questa del 2020, è un’edizione simbolica, che prevede solo due appuntamenti con i capolavori del Teatro greco e latino, per dare un segno di rinascita culturale e sociale della città di Formia, dopo il lockdown, affidandosi alla potenza espressiva del Teatro classico e alla sua capacità di aggregazione e coinvolgimento di tutte le fasce sociali e d’età. Le opere prenderanno vita, come di consueto, nel meraviglioso scenario dell’area archeologica di Caposele. Il Festival, prodotto dal Comune di Formia, con la collaborazione della Compagnia teatrale “CASTALIA” di Roma è gemellato con il Teatro ARCOBALENO (Centro Stabile del Classico) e con il Festival di Segesta.

Secondo appuntamento, mercoledì 26 agosto, alle ore 21,30 con “DYSKOLOS” (Lo scorbutico) di Menandro, adattamento e regia di Cinzia Maccagnano. L’opera rappresenta la forma più compiuta di quella che è stata definita la “commedia nuova” greca. Esaurita la critica politica del teatro di Aristofane, Menandro concentra la sua attenzione su temi e rapporti che lasciano spazio alla riflessione e alla morale. Protagonista è l’uomo, con i suoi piccoli drammi quotidiani, le sue intolleranze e le sue paure, che lo portano a farsi aggressivo e a chiudersi in se stesso, nella stretta gabbia dei propri interessi. Ma sorprendente è la modernità di Menandro, che affida a due giovani, il ricco innamorato Sostrato e il povero ma dignitoso Gorgia, un atteggiamento rivoluzionario e la capacità di sciogliere il nodo drammaturgico: la vitalità che scaturisce dall’amore e dalla fiducia nel prossimo vincerà la misantropia e consentirà il superamento della diversa condizione sociale, dando vita ad una nuova comunità.

Lo spettacolo utilizza le maschere del maestro Giancarlo Santelli, che riproducono quelle originali del teatro di Menandro, secondo i modelli rinvenuti nella necropoli di Lipari, che diedero vita ad una memorabile tradizione all’INDA (Istituto Nazionale del Dramma Antico) di Siracusa. Un percorso a cui la Compagnia LA BOTTEGA DEL PANE si è ispirata sin dalla sua formazione, apportando una nuova inventiva. In scena Raffaele Gangale, Dario Garofalo, Cinzia Maccagnano, Luna Marongiu, Cristina Putignano; musiche di Germano Mazzocchetti; costumi di Monica Mancini.

Info: Comune di Formia – Uff. Cultura 0771/ 778614. BIGLIETTI€ 10,00 in PREVENDITA presso IAT (Palazzo Comunale, via Vitruvio 196 – 0771/778486) dal Lun. al Sab. ore 9,00/13,00; Mart. Ven. e Sab. anche ore 15,00/17,00.

INFORMAZIONI:

Data: 26 Agosto 2020
Orario: 21:30 - 23:00
Città: Formia
Luogo: Area Archeologica Caposele
Organizzatore:
Contatto:
Telefono: 0771/778486
Indirizzo: Via Porto Caposele
eMail:
Web: www.comune.formia.lt.it/