6.9 C
Roma
17 Gennaio 2019
Image default
Musica, Spettacoli e Danza

Filumena

Formia, 14 gennaio 2017

Dopo lo strepitoso successo del debutto lo scorso agosto, dopo le repliche romane osannate da pubblico e critica, torna per una sola sera a Formia

“FILUMENA” della Compagnia Teatrale Imprevisti e Probabilità
da Eduardo de Filippo

Lo spettacolo è stato definito “MUSCOLARE” “EMOZIONANTE” “GENIALE idea del ring” “SPLENDIDA la visualizzazione delle gabbie mentali, morali, e sociali dei protagonisti” “l’AMORE come AGONE che spesso non finisce nemmeno ai punti” “livello artistico molto alto e ne resti EMOTIVAMENTE FAGOCITATO”.

Regia di Raffaele Furno
Con: Soledad Agresti, Raffaele Furno, Valentina Fantasia, Isabella Sandrini, Annamaria Aceto, Giuseppe Pensiero, Hugo Fonti, Janos Agresti
Tecnico luci e audio: Mauro Sandomenico
Costumi: Anna Andreozzi
Scene: Bruno Valeriano

La nostra “Filumena” omaggia lo spettacolo e l’emozionante personaggio creato da Eduardo, ma allo stesso tempo innalza testo e messa in scena a metafore universali di altro. Utilizzando lo stile surreale che ci contraddistingue, l’universo dei nostri Filumena e Domenico si dipana tra il ring di un incontro di box, e una prigione / gabbia.

Il ring rappresenta la lotta infinita e sempiterna che questa donna, ogni donna, ha condotto e conduce per affermare la sua identità indipendentemente da quella dell’uomo – padre – amante – marito. Le forti emozioni represse da Filumena per anni si trasformano in altrettanti uppercut e ganci sferrati a Domenico, il quale fa di tutto per incassare ma anche per reagire agli attacchi. Nella seconda parte dello spettacolo, il ring si smantella completamente per diventare una prigione che ingabbia Filumena. Quando finalmente crede di aver raggiunto il suo obiettivo, e di potersi riposare dopo tante fatiche, Filumena è fisicamente ingabbiata dalla legge, dalla voce dell’avvocato che sciorina articoli del codice civile. Non si perdona ad una donna la rivoluzione contro il potere maschile, e la legge è dominio dell’uomo acculturato che possiede il linguaggio appropriato, a differenza di Filumena che non sa né leggere né scrivere. La gabbia che stringe Filumena è però simile a quella che blocca Domenico, ossessionato dalla necessità di sapere quale dei tre figli sia suo. Nessuno dei due protagonisti può vivere senza l’altro, nessuno dei due è realmente libero perché sono entrambi schiacciati dal proprio passato.

Ingresso 10€, ridotto 8€


Data: il 14 gennaio 2017
Orario: 21:00 - 23:00
Città: Formia
Luogo: Teatro Remigio Paone
Organizzatore:
Contatto:
Telefono: 339 8179254 - 392 5899213
Indirizzo: Via Sarinola
eMail: imprevistiepro@gmail.com
Web: www.compagniaimprevistiepro.com