22 Ottobre 2020
Arte e Cultura

Invito a Palazzo – Arte e Storia nelle Banche

Roma, 1 Ottobre 2016

Sabato 1 Ottobre 2016 torna l’appuntamento con Invito a Palazzo – Arte e Storia nelle Banche: le porte dei palazzi storici delle banche italiane si aprono su tutto il territorio nazionale mostrando opere d’arte e capolavori conservati nelle sedi storiche delle banche, normalmente chiuse al pubblico perché luogo di lavoro.

I palazzi saranno aperti al pubblico gratuitamente dalle ore 10.00 alle ore 19.00, con visite guidate in italiano e inglese.
Dépliant con l’elenco completo dei palazzi saranno disponibili presso le filiali delle banche aderenti.

PALAZZI ABI APERTI A ROMA

Palazzi visitabili a Roma:

Palazzo Koch, Banca d’Italia, Via Nazionale, 91
Dal 1893, anno della sua costituzione, la Banca d’Italia ha sede in via Nazionale a Roma, nel palazzo progettato dall’architetto Gaetano Koch. L’edificio si sviluppa su cinque piani, due dei quali sottoterra. Lo Scalone d’Onore rappresenta una delle più importanti realizzazioni del genere a Roma. Al piano nobile sono disposte le sale di rappresentanza, caratterizzate da lampadari di Murano.

vai all’evento>>

—————————————————————–

Direzione Generale, Sede della BNL – Gruppo BNP Paribas, via Vittorio Veneto, 119
Edificio del Piacentini (1934-37), pensato appositamente quale sede della Banca per proiettare nel lussuoso, recente quartiere a ridosso di Porta Pinciana, l’idea di forza e affidabilità. I suoi ampi corridoi e saloni sono arricchiti da affreschi, statue antiche e da una quadreria che annovera capolavori quali Giuditta ed Oloferne del Lotto, La Madonna Albani del Barocci, un Capriccio del miglior Canaletto. L’epoca moderna è rappresentata da pitture di Corot, Morandi, Severini, e dalle Collezioni 50 pittori per Roma e Roma 2000.
Apertura straordinaria dalle ore 9.00 alle 10.00 per scuole e gruppi su prenotazione (06-47027264)
vai all’evento>>
—————————————————————–

Palazzo Altieri, Sede dell’Associazione Bancaria Italiana, piazza del Gesù, 49

Progettato da Giovanni Antonio De’ Rossi, il Palazzo venne ampliato alla fine del Seicento ed è considerato un modello dell’architettura e del gusto artistico del barocco romano. Rinnovato alla fine del Settecento, divenne un importante cantiere del neoclassicismo romano ed internazionale. All’interno si trovano ancora arredi coevi di grande valore storico e artistico. Nella foto, l’affresco Allegoria della Celemenza di Carlo Maratta, volto a celebrare papa Clemente X Altieri.
vai all’evento>>

————————————————————-

Palazzo Altieri, Sede delle Banca Finnat, piazza del Gesù, 49
Il Palazzo è recentemente tornato agli antichi splendori grazie ad un oculato restauro delle facciate e del cortile. Tra le opere d’arte della Banca, è il suntuoso soffitto con “L’apoteosi di Romolo”, opera del Canuti. Il tema di Romolo trionfante nella Roma antica e moderna, pagana e cristiana, è ricorrente nella decorazione del Palazzo. In questo programma si inserisce l’affresco del Canuti che doveva servire ad exemplum per il suo valore morale.
vai all’evento>>
————————————————————-

Palazzo Altieri, Sede del Banco Popolare, piazza del Gesù, 49
Una porzione del seicentesco palazzo Altieri è entrato a far parte del patrimonio del Gruppo Banco Popolare a seguito della fusione avvenuta nel 2002 con la Banca Popolare di Novara. Questa preziosa dimora, per quanto concerne l’intero secondo piano nobile, è stata adibita a Sede di Rappresentanza. Si tratta di sedici ambienti, riccamente decorati e arredati con una collezione di prim’ordine dedicata alla pittura di paesaggio, sacra e di genere fra Sei e Settecento, oltre che con sculture, arazzi e mobili di grande pregio. Il progetto dell’edificio fu commissionato a Giovanni Antonio De Rossi prolifico architetto del barocco maturo a Roma.
vai all’evento>>
———————————————————-

Palazzo Rondinini, Banca Monte dei Paschi di Siena, Via del Corso 518

Il Palazzo Rondinini fu costruito nel 1750 dal Valvassori su commissione della Marchesa Margherita Ambra Rondinini, ma fu il figlio Giuseppe, educato all’amore per l’arte, a concepire il Palazzo come un museoresidenza. Il gusto collezionistico di Giuseppe Rondinini è ancora oggi evidente nelle sale del piano nobile, dove marmi antichi si alternano a decorazioni ad affresco, e nel cortile interno – tra i pochi a Roma – che conserva ancora l’originale sistemazione lapidaria alle pareti.

vai all’evento>>

—————————————————————–

Palazzo de Carolis, Sede dell’UniCredit, via Lata, 3
Voluto da Livio de Carolis, il Palazzo fu costruito, tra il 1714 e il 1728, dall’architetto romano Alessandro Specchi. Le sale del piano nobile sono coperte da soffitti riccamente intagliati e decorati, ornati da pitture che costituiscono un ciclo figurativo di portata eccezionale che si pone come documento fondamentale, nella storia della pittura decorativa a soggetto profano, del settecento romano. Nella cappella è esposta la toccante immagine del volto del Cristo morto, dipinto su tavola attribuito a Luca Signorelli.
vai all’evento>>
———————————————————

Sede Credito Valtellinese, Via S. Pio X, 60
Il palazzo, costruito fra il 1936 e il ’39 a conclusione dell’isolato di raccordo fra l’asse monumentale di via della Conciliazione e il Lungotevere in Sassia, in prossimità della chiesa di S. Michele Arcangelo, fa esplicito riferimento a quello stile littorio che connota l’intero quartiere, ricostruito dopo il Concordato del ’29 sulle macerie dell’antica “Spina di Borgo”. Gli interni, rinnovati negli anni ’90, ospitano in permanenza le fotografie di Marco Anelli dal ciclo “L’Ombra e la Luce di San Pietro in Vaticano”.
vai all’evento>>

INFORMAZIONI:

Data: 1 Ottobre 2016
Orario: 10:00 - 19:00
Città: Roma
Luogo: Luoghi vari
Organizzatore:
Contatto:
Telefono: 06-6767400
Indirizzo:
eMail: [email protected]
Web: www.abi.it