25 Novembre 2020
Arte e Cultura

Letti di Notte 2014: odradek vetrina del mondo vetrina di storie

Roma, 21 Giugno 2014 - 5 Luglio 2014

Odradek vetrina del mondo vetrina di storie

“Il tempo per leggere, come il tempo per amare, dilata il tempo per vivere”

(Daniel Pennac)

Cos’è Letti di Notte.

  • È mettersi in vetrina con il proprio mondo e letture diffuse!

  • È varcare, per una sera, il confine di un nonluogo dove i segnalibri sono moneta sonante con i quali è possibile acquistare i beni più preziosi che abbiamo: le nostre storie preferite!

(N.B. per gli euroscettici: ebbene sì, per qualche ora uscirete dalla Zona Euro! :P)

  • È rammentare e rammendare altre prospettive – non possibili ma reali, tangibili, vissute!

  • È un’iniziativa lanciata a livello nazionale da Letteratura Rinnovabile, a cui Odradek aderisce con gioia e fantasia per regalare ai suoi lettori una serata di bellezza e partecipazione!

  • È l’entusiasmo e l’impegno del C.I.T. con la loro performance inedita e di Silvia Minguzzi, che, con le sue opere, attraversa l’Oceano!

Cosa ci aspetta.

Odradek La Libreria, ore 18:00 del 21 giugno.

Nella sala, sparse, alcune persone sedute. Di fronte a loro un leggio con un libro, il loro libro, la loro storia del cuore. In mano una lastra di policarbonato che frappongono al pubblico, come una vetrina. Mettersi in vetrina vuol dire stare dietro qualcosa ma anche esporsi con quanto di meglio, più bello, più importante si abbia. Queste figure espongono se stesse e, davanti a loro, un libro. Scelto, preferito, intimamente sentito.

Chi viene può soffermarsi di fronte ad una di queste presenze e comprare l’ascolto dell’incipit e di parte del libro che si trovano davanti e il racconto della storia dietro a quella storia.

Comprare. Ad ogni storia e storia nella storia i partecipanti corrisponderanno un prezzo nel conio locale di Odradek: il book(mark)coin, che verrà fornito all’entrata dall’agente di cambio a presidio della dogana a fronte di una sottoscrizione.

Esaurita la prima scorta, chi voglia potrà prenderne ancora per contrattare con i performers del romano C.I.T. – non più un gruppo, non ancora una compagnia, sempre sempre un laboratorio – altri inizi e frammenti di mondi messi in vetrina per noi.

Farà da cornice all’evento la presenza di alcune opere di Silvia Minguzzi, artista romana che da anni vive negli USA, il cui lavoro principale Another Perspective ci ricorda che esistono mondi diversi e anche differenti prospettive che guardano la stessa vetrina e tessono le loro storie.Singolari e collettive.

Durante la serata sarà offerto un piccolo aperitivo.

Ingresso a sottoscrizione.

Odradek La Libreria

Via dei Banchi Vecchi 57 Roma (Centro Storico)

21 giugno dalle 18:00

La mostra Another Perspective di Silvia Minguzzi rimarrà esposta fino al 5 luglio.

Info & prenotazioni:

odradek@tiscali.itodradek.eventi@gmail.comletizia.tavani@gmail.com

06-68334513386259122

Il C.I.T.!

Nasce a settembre 2009 un corso di teatro dalle alterne vicissitudini di luogo. Vuoi le difficoltà affrontate, vuoi il singolare intervento del caso, con i numerosi abbandoni, con una naturale progressiva selezione, si forma nel progredire degli anni un gruppo di solidi, che, maturando pur mantenendo un percorso didattico, si avvia a diventare vera e propria compagnia. Ne fanno parte dell’anno di corso 2009 Margherita Pisegna, Fiamma Taurelli, Alessandro De Pascali. Del secondo, 2010, Monia Piccioni, Stefania Polentini, Nicoletta Borriello. Del quarto, 2012, Sanaz Afshin.

Guidati da Annamaria Ghirardelli.

Il C.I.T. ha al suo attivo “Cognate” di Michel Tremblay (2011), “Monologhi” un lavoro di fine percorso su vari monologhi da testi classici e contemporanei (2012), “Assassina!” Un intenso corto teatrale Tratto dal libro Intervista con l’assassina di Simona Renzi, testimonianza di una esperienza di violenza subita (2012), “Le donne di Anatol” da Arthur Schnitzler (2013).

https://www.facebook.com/C.I.T.


Silvia Minguzzi -Intanto t Digital Media!

Laureata in Comunicazione e Cinema all’Università di Roma la Sapienza nel 2000, lavora come addetta stampa per Roma Jazz a Villa Celimontana.

Nel 2006 si trasferisce a New York dove studia Digital e Graphic Design presso la New York University e lavora come Art Director per la non for profit Wet Production, casa di produzione teatrale interessata a sfidare la rappresentazione dello stereotipo femminile nei media. E’ co-fondatrice del collettivo di artisti coopCreative, piccola design company con la mission di sostenere small businesses.

Nel 2009 si trasferisce a Fort Collins (Colorado) e, mentre non abbandona la grafica freelance e il web design, inizia un Master in Fine Arts presso la Colorado State University, dove dal 2013 insegna Graphic Design e continua a lavorare come Digital Media Designer con focus su diritti umani, ineguaglianza e immigrazione.

Coltiva la sua passione per la musica attraverso lo studio e il lavoro di cantante nel gruppo urbanSoul, di cui è fondatrice. Da oltre 3 anni fa Capoeira (il suo nome è Onda).

Www.silviaminguzzi.com

INFORMAZIONI:

Data: 21 Giugno 2014 - 5 Luglio 2014
Orario: 18:00 - 23:00
Città: Roma
Luogo: Odradek La Libreria
Organizzatore: Letizia Tavani
Contatto:
Telefono: 3386259122
Indirizzo: Via dei Banchi Vecchi 57
eMail: letizia.tavani@gmail.com
Web:


Lascia un commento