6.9 C
Roma
17 Gennaio 2019
Image default
Arte e Cultura

Mostra artistica “In cima a Monte Orlando”

Gaeta, 22 giugno 2013 al 08 settembre 2013

La storia, il lavoro artistico e artigiano, la natura, le moderne tecnologie.

Queste le direttrici nella mostra che avranno modo di esprimersi interagendo tra loro in una connessione storica, sociale e formale.

All’interno del Mausoleo, lungo l’ambulacro, vengono presentati materiali che raccontano del lavoro, riflettono sulla storia, sulla natura e sul personaggio.

Nelle celle tre installazioni e un video per presentare l’attività dell’artista:
due formalmente rivolte alle tecniche e ai modi artigiani, “Una stanza per Pegaso”, che per l’occasione viene riletta anche attraverso interventi interattivi e “L’Arte onorata”. La terza “Le nuvole sotto gli alberi”, multimediale, racconta la natura in modo fantastico e fiabesco per un coinvolgimento intenso dei visitatori.

“Una stanza per Pegaso” è un “muro” costituito da pannelli di gesso alabastrino di forma quadrata, che su una faccia presentano l’impronta di uno dei tanti attrezzi con cui l’autore ha familiarizzato: (squadre, curvilinei, aerografi, compassi, ma anche pennelli, spatole, martelline, seghe, morsetti, doppi metri) e sull’altra, oltre alla stampigliatura “Una stanza per Pegaso”, quasi un marchio d’antica fornace, riquadri attraversati da segni grafici minimi o più semplicemente rilievi plastici con le stesse caratteristiche.

“L’Arte onorata”, realizzata su un testo di Ascanio Celestini, è costituita da 86 tele a tecnica mista, un tavolo e due sedie simboliche ed emblematiche della doppia lettura dell’opera.
Due pareti, in una è riprodotto il testo di Celestini sovrapposto ad una serie di immagini fotografiche, realizzate da Pernice nei primi anni ‘70, che rimandano a uno spaccato di vita popolare e artigiana a Trastevere in quegli anni, sull’altra le tele ripropongono il racconto in chiave iconica.

L’installazione “Le nuvole sotto gli alberi” utilizza la multimedialità, come strumento comunicativo efficace e coinvolgente, coniugata con materiali più tradizionali.
Si tratta di una struttura in legno che fa riferimento agli alberi le cui fronde, realizzate in metacrilato traslucido, accettano la proiezione di immagini tratte in gran parte dalla natura o ad essa riferite che i visitatori possono seguire stando sdraiati su cuscini-nuvole.

All’esterno invece “CieloTerraMare” opera realizzata per il sito con materiali di recupero. L’installazione fa riferimento alla struttura del mausoleo ed in particolare al tumulo che originariamente era posto sul solaio di copertura.
L’opera è il simbolo del profondo rapporto con la natura espresso dal monumento a cui veniva affidato la protezione dei defunti ma anche la contiguità con la vita nella loro nuova condizione.
L’opera, realizzata a più mani, è il risultato della condivisione e partecipazione creativa ed entusiasta degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Principe Amedeo” e dei marinai dell’Associazione “Gaeta e il Mare” che conservano ancora l’antica sapienza del fare artigiano nella costruzione di barche.

Promotori:
Comune di Gaeta
Pinacoteca Comunale “Giovanni da Gaeta”
Parco Regionale Riviera di Ulisse

Organizzazione e Coordinamento:
Associazione Novecento
con:
Associazione Arianna ONLUS
Fondazione Il Campo dell’Arte

Per le visite alla mostra ed al Mausoleo
Giugno: il sabato 16.30 – 19.30; la domenica 10,30 – 13.30; 16.30 – 19.30
Per i mesi di luglio ed agosto sono previsti inserimenti di ulteriori giornate e fasce orarie.
Per gruppi contattare I Tesori dell’Arte; 0771 286217 – info@tesoriarte.it


Data: il 22 giugno 2013 al 08 settembre 2013
Orario: 00:00 - 00:00
Città: Gaeta
Luogo: Mausoleo di Lucio Munazio Planco
Organizzatore:
Contatto:
Telefono: 0771 743070
Indirizzo: Monte Orlando
eMail: parcorivieradiulisse@regione.lazio.it
Web: www.monteorlandomusei.it