29 Ottobre 2020
Sagre, Gastronomia e Tradizioni

Strigliozzi a Castel di Tora ed è festa

Castel di tora, 28 Settembre 2013

Visitare uno dei borghi più belli d’Italia, assaggiare una gustosa specialità locale e assistere alle performance dei migliori suonatori di organetto del Lazio. Sono solo tre dei motivi per i quali, domenica 29 settembre, vale la pena raggiungere Castel di Tora per la “Sagra degli Strigliozzi”. Posto sulle rive del Turano, circondato da una corona di fitti boschi sui quali domina il Monte Navegna, questo piccolo paese ha un fascino quasi magico e sembra custodire il segreto delle sue origini mitiche, che lo legano alla città sabina di Thora.

Il 29 settembre, sin dalle prime ore del mattino, le abili donne del borgo impasteranno circa 200 kg di strigliozzi, che saranno distribuiti a partire dalle 12.30. La Pro Loco di Castel di Tora, con la collaborazione del Comune, organizza la 18esima edizione della sagra dedicata a questo particolare tipo di pasta lunga, fatta con farina di grano duro e condita con sugo al pomodoro. Ad accompagnare la specialità del luogo, il pane rigorosamente cotto a legna, il buon vino corposo, i dolci tipici e tutto il meglio della gastronomia locale, che sarà in bella mostra insieme ai prodotti d’artigianato lungo le tortuose viuzze di Castel di Tora.

Dopo pranzo è previsto il 10° Raduno dei suonatori d’organetto, la cui direzione artistica è affidata al pluricampione Claudio Di Muzio, che vedrà esibirsi virtuosi di questo tradizionale strumento venuti da tutta la Regione: un momento che regala sempre allegria e spensieratezza a tutti i visitatori, e che riporta alle atmosfere delle vecchie feste contadine di un tempo.

Con l’estate ormai alle spalle, poi, la Valle del Turano veste dei colori autunnali, e  nelle  giornate limpide le acque del lago risplendono di un particolare luccichio. E così, chi vorrà conoscere più a fondo questo territorio fra Carsoli e Rieti, potrà anche fare un giro in barca a vela offerto dalla Lega Navale del Turano. Sarà possibile anche visitare la mostra personale di scultura e pittura dell’artista Marzio Gregori presso i locali della Riserva Naturale Monti Navegna e Cervia. Borgo di antiche origini, Castel di Tora conserva ancora la torre pentagonale del Castello, costruito intorno all’anno Mille. Ed è proprio a quel periodo che risalgono le prime testimonianze storiche del paese, che fino al 1864 si chiamava Castelvecchio, quando si decise di legare il suo nome a Tora, antico insediamento sabino nel quale avvenne – nel 250 d.C. – il martirio di Santa Anatolia.

Info

Località: Castel di Tora – RI – Lazio
Date e orari: –29 settembre da mattina a sera
Tel: 3408505381
FB: https://www.facebook.com/pages/Fuoriporta/443250589045999?ref=hl

 

INFORMAZIONI:

Data: 28 Settembre 2013
Orario: 00:00 - 00:00
Città: Castel di tora
Luogo:
Organizzatore: Proloco
Contatto: Fuoriporta
Telefono: 3408505381
Indirizzo:
eMail: [email protected]
Web: www.facebook.com/pages/Fuoriporta/443250589045999?ref=hl