7.3 C
Roma
14 dicembre 2018
Image default
Arte e Cultura

visita guidata all’area archeologica VICUS CAPRARIUS – la “città dell’acqua”

Roma, 02 febbraio 2013

L’Associazione culturale ANDAR PER ARTE propone una visita guidata all’area archeologica VICUS CAPRARIUS

DOMENICA 27 GENNAIO – ORE 11
Durante i lavori di ristrutturazione dell’ex cinema Trevi, tra il 1999 e il 2001, sono state riportate alla luce una serie di strutture indagate dalla Sovrintendenza Archeologica di Roma grazie al Gruppo Cremonini S.p.A. proprietaria dell’immobile.
L’area archeologica, sita ad una profondità di 9 m dal livello stradale e con un’estensione di ca. 400 mq, si trova a pochi passi da Fontana di Trevi ed è nota come Vicus Caprarius, “la città dell’acqua”.
Gli edifici indagati e tuttora visitabili sono contigui e contemporanei, con funzioni diverse ma allineati lungo il vicus Caprarius o Capralicus, attuale via di S. Vincenzo.

Il toponimo è legato alla presenza in antico di un’edicola Capraria connessa al culto di Iuno Caprotina probabilmente tale divinità tutelare della Palus Caprae, una palude attestata nel Campo Marzio, alle pendici del Quirinale. Uno dei due edifici, quello settentrionale, è stato identificato con un’insula, complesso abitativo a più piani, realizzato in opera laterizia e risalente, nella sua fase più antica, all’età neroniana. Questa cronologia rende il complesso uno dei più antichi conosciuti a Roma ed è di fondamentali importanza scientifico didattica. Intorno alla metà del IV secolo la struttura fu trasformata in una ricca domus distrutta da un incendio nel V secolo d.C.
L’edificio meridionale si articolava su due piani e doveva assolvere ad una destinazione pubblica: i due vani comunicanti, ancora ben conservati, costituiscono un grande serbatoio idrico, probabilmente uno dei castella di distribuzione dell’Acquedotto Vergine il cui percorso è stato riconosciuto poco distante.
Al complesso imperiale si sovrappose un insediamento medioevale, probabilmente abitazioni, databili tra il XII ed il XIII secolo.
L’area archeologica è altresì dotata di una piccola sezione museale dove sono stati esposti alcuni dei più importanti reperti rinvenuti durante le indagini, tra cui si citano anfore africane, una statua funeraria e numerosi frammenti architettonici.

Appuntamento ore 10,40 in Vicolo del Puttarello 25 Roma
QUOTA DI PARTECIPAZIONE : € 8 + BIGLIETTO INGRESSO: intero € 3; € 1 >65 anni; gratuito <18.
TESSERA ASSOCIATIVA 2 EURO (valida per tutte le attività in corso nel 2013)

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

 


Data: il 02 febbraio 2013
Orario: 12:30 - 14:00
Città: Roma
Luogo: Vicus Caprarius
Organizzatore: Andar per Arte
Contatto: Marilù
Telefono: 3403324511
Indirizzo: Vicolo del Puttarello 25
eMail: info@andarperarte.com
Web: www.andarperarte.com