31 Ottobre 2020
Prendi nota!

Seapass – il mare di Roma

La sindaca Virginia Raggi, ha pubblicato ieri sera l’ordinanza per la stagione estiva 2020 in cui sono contenute le linee guida per la fruizione delle spiagge capitoline.

Orario: gli stabilimenti resteranno aperti dalle 9 alle 19. La notte, però, movida nei lidi autorizzata (rispettando sempre le norme anti Covid) fino alle 3 del mattino nel week end e nei prefestivi.

Il litorale sarà suddiviso in 3 settori: Castel Porziano e Capocotta; Ostia Centro; Ostia Ponente. Da quest’anno nelle spiagge libere vengono installate le paline in legno, colorate in bianco e rosso, che indicheranno ai bagnanti dove stazionare e lo spazio a disposizione: 25 metri quadrati che potranno contenere massimo 6 persone. Paline che, però, al momento sono assenti in tutte le spiagge di Ostia ponente.

I 22 varchi dal porto turistico a Capocotta saranno presidiati da un operatore che controllerà le persone in entrata e uscita, mentre altri addetti, anche a bordo di quad, percorreranno le spiagge per assicurare il rispetto del distanziamento e impedire assembramenti.

L’applicazione che si chiama ‘Seapass – il mare di Roma’ funzionerà come un semaforo: verde se ci sono tanti posti disponibili, giallo quando l’affluenza inizia ad aumentare e rosso quando la spiaggia è piena e quindi non si potrà entrare. Al momento, però, non è disponibile per gli smartphone e di attivo c’è solo il sito.

In sostanza, per accedere alle spiagge libere bisognerà superare un varco controllato, con gli operatori che registreranno con un palmare la presenza, ma la postazione non si potrà prenotare dalla app. Quindi, per esempio, una famiglia che si muove dall’altra parte di Roma potrebbe partire con l’ok della app (semaforo verde), ma rischiare di trovare la spiaggia libera piena (semaforo rosso) una volta arrivata ad Ostia. L’applicazione, però, non è  citata nell’ordinanza balneare.

Il servizio bagnini ancora non è stato affidato e solamente il 27 maggio è stato lanciato il doppio bando per i ‘Servizi connessi alla balneazione indispensabili per la tutela della salute e dell’incolumità pubblica sulla spiaggia libera’ di Castelporziano e di Ostia.

E così, fino al 30 giugno, in tutte le spiagge libere il servizio di salvataggio sarà garantito solamente nel fine settimana dalle 9 alle 19. Dal 1 luglio al 31 agosto, invece, il servizio salvataggio sarà garantito tutti i giorni feriali e festivi dalle 9 alle 19. Stesso orario anche dal primo al 30 settembre quando i bagnini ci saranno però solamente i week end.

Inoltre, niente divieto di sosta questa estate sulla via Litoranea, la strada che porta alle spiagge libere per eccellenza di Roma, i Cancelli.

Lascia un commento