Lazio Eventi
Ambiente e Salute

14 novembre – Giornata Mondiale del Diabete

ll 14 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale del diabete.
Istituita nel 1991 dall’International Diabetes Federation e dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, la Giornata viene organizzata per sensibilizzare e informare l’opinione pubblica sul diabete sulla sua prevenzione e gestione.

Il diabete è una malattia cronica per la quale il pancreas non produce abbastanza insulina o non ne produce aggatto, porta a gravi complicanze sulla salute.
Si tratta di una patologia prevenibile ecco perché è necessario diffondere consapevolezza ed educazione.

Secondo l’OMS nel mondo:

  • sono 1 milione 500mila i decessi attribuiti ogni anno al diabete
  • il 9% degli adulti sono affetti da diabete
  • il 90% delle persone diabetiche sono affette da diabete di tipo 2.

Nell’arco di 25 anni (dal 1988 al 2013) le diagnosi di diabete sono aumentate di circa il 380%.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede che, entro il 2030, il diabete sarà la settima causa di morte nel mondo.

Cos’è il Diabete?

Il diabete è una malattia cronica caratterizzata dalla presenza di elevati livelli di glucosio nel sangue (iperglicemia) e dovuta a un’alterata quantità o funzione dell’insulina, l’ormone, prodotto dal pancreas, che consente al glucosio l’ingresso nelle cellule e il suo conseguente utilizzo come fonte energetica.

Vi sono due diverse tipologie di diabete: il diabete di tipo 1, che affligge tra il 3% e il 5% dei diabetici, e il diabete di tipo 2, più comune, che riguarda più del 90% dei pazienti con diabete.

Il diabete di tipo 1 tende a insorgere in particolar modo durante l’infanzia e in età adolescenziale ed è causato da un’assenza totale di insulina, provocata dalla distruzione delle cellule beta del pancreas dovuta alla comparsa di autoanticorpi.

Il diabete tipo 2 tende invece a presentarsi dopo i 30-40 anni d’età. Diversi meccanismi sono implicati nella genesi di questa patologia metabolica, ma classicamente il difetto iniziale è rappresentato da una insulino-resistenza, ossia una ridotta azione dell’insulina a livello degli organi bersaglio che porta da un lato a un eccesso della produzione epatica di glucosio e dall’altro a una sua ridotta utilizzazione da parte dei muscoli.

Le conseguenze di un diabete non curato colpiscono diversi distretti. Danni più o meno gravi, tra gli altri, sono osservabili nell’occhio (retinopatia), nel rene (nefropatia), nei nervi (neuropatia), nelle arterie (vasculopatia) e nel cuore (cardiopatia).

Il diabete di tipo II può essere prevenuto

La Giornata mondiale del diabete serve come promemoria per vivere le nostre vite in modo più sano.
Il diabete di tipo II può essere limitato attraverso una dieta sana, un’attività fisica regolare e il mantenimento di un peso normale.
L’uso del tabacco aggrava anche il diabete di tipo II quindi è meglio evitarlo.

Il diabete di tipo II è cresciuto fino a proporzioni epidemiche, ma il diabete di tipo I, precedentemente noto come diabete giovanile, è una minaccia per la salute altrettanto grave. Circa 1,25 milioni di americani sono diagnosticati con diabete di tipo I, ma la causa della malattia è sconosciuta. Tuttavia, gli effetti sulla salute sono altrettanto devastanti del diabete di tipo II.

La Giornata mondiale del diabete serve come promemoria per conoscere i sintomi del diabete, fare il test e ottenere un trattamento.

Cosa fare durante la Giornata mondiale del diabete

Indossa il cerchio blu
Il logo del cerchio blu è un simbolo globale per la consapevolezza del diabete.
Durante questa giornata, indossa una maglietta, una collana o un braccialetto con il logo o creane uno tu stesso per rendere gli altri consapevoli di questa pericolosa malattia e dei suoi effetti.

Sensibilizza
Collabora con i funzionari sanitari per sponsorizzare una fiera del diabete sul posto di lavoro o nel tuo quartiere.
Offrire screening del diabete, diffondere informazioni e opuscoli e fornire informazioni su ciò che le persone possono fare per prevenire il diabete di tipo II e rimanere in salute.

Fai una diagnosi
I sintomi del diabete possono includere ma non sono limitati a eccessiva escrezione di urina, sete, fame costante, perdita di peso, cambiamenti visivi e affaticamento. Inoltre, essere in sovrappeso o obesi aumenta notevolmente le probabilità di avere il diabete di tipo II.
Si stima che 1 adulto su 2 con diabete non sia diagnosticato.
Usa la Giornata mondiale del diabete come promemoria per fare il test se hai fattori di rischio o sintomi.