Lazio Eventi
Ambiente e Salute

I benefici della frutta

La frutta apporta molteplici benefici.

Mangiare più frutta è un ottimo modo per migliorare la salute generale e ridurre il rischio di malattie. Oltre ad essere un’ottima fonte di vitamine e minerali, i frutti sono ricchi di fibre e antiossidanti che promuovono la salute, compresi i flavonoidi.

Scopriamola meglio!

Cos’è la frutta?

Tra i numerosi benefici, la frutta garantisce l’assunzione della maggior parte delle sostanze nutritive di cui l’organismo necessita. Tra i più importanti ci sono vitamine, proteine, sali minerali e fibre.

Ad eccezione dell’oleosa, la frutta è un alimento ad alta densità nutritiva e a bassa densità calorica, caratterizzata, in base alla varietà, da 80% al 96% di acqua.

In base alla sua composizione, la frutta può essere classificata in:

  • acidulo-zuccherina: mele, pere, pesche, susine, uva, albicocche, ciliegie, fragole, lamponi;
  • acidula: contiene circa il 15% di zuccheri fornendo un apporto calorico massimo di circa 60Kcal (agrumi);
  • zuccherina: contiene più del 15% di zuccheri fornendo un apporto calorico superiore alle 70 Kcal  (fichi, banane, ananas);
  • amidacea: castagne;
  • oleosa: contiene un elevato quantitativo di lipidi (50-65%) e proteine (10-20%) oltre ad un discreto quantitativo di carboidrati (15-20%). L’apporto calorico è di circa 600 Kcal (arachidi, noci, nocciole, mandorle, pinoli, pistacchi).

La frutta possiede un alto contenuto di vitamine A e C e, come la verdura, la frutta è ricca di Potassio, Magnesio, Ferro e Calcio, mentre il Sodio vi è contenuto in quantità pressoché irrilevanti. La frutta contiene una buona dose di zuccheri, soprattutto nella frutta polposa e zuccherina.

Tra gli acidi presenti, l’Acido malico nella mela, l’Acido citrico in arance, limoni e mandarini e l’Acido tartarico nell’uva.

Tuttavia sono presenti anche sostanze potenzialmente tossiche, quali Glucosidi cianogenetici, Nitrati, Ossalati, Antitiroidei e Solanina.

La frutta non dovrebbe essere ingerita insieme ad altri cibi poiché, quando viene consumata a fine pasto, rimane nell’apparato digerente ed avviene la fermentazione degli zuccheri, causando il classico “gonfiore intestinale”.

Benefici della frutta

Di seguito la frutta di uso comune e i loro benefici sul nostro corpo.

ANANAS
L’ananas contiene un composto attivo chiamato bromelina. È un enzima noto per aiutare a ridurre l’infiammazione nasale o la sinusite. Avrebbe anche benefici per combattere l’osteoartrite. L’ananas riduce anche il tempo di guarigione dopo l’intervento chirurgico ed è usato per trattare l’infiammazione e le lesioni sportive. In effetti, è un frutto ricco di manganese (che il corpo utilizza per costruire ossa e tessuti).

MIRTILLO
I mirtilli contengono più antiossidanti rispetto alla maggior parte degli altri frutti o verdure, quindi sentiti libero di consumarli se vuoi rimanere giovane più a lungo! Gli antiossidanti possono ridurre gli effetti dell’invecchiamento cellulare neutralizzando i danni al DNA. Gli studi hanno scoperto che i mirtilli possono migliorare la memoria, avere effetti antidiabetici e ridurre i danni muscolari dopo un allenamento rigoroso. Possono anche aiutare a prevenire le infezioni del tratto urinario.

ANGURIA
Il primo vantaggio dell’anguria è l’idratazione, in quanto contiene il 92% di acqua. L’anguria è anche coinvolta nell’abbassamento della pressione sanguigna e aiuta a ridurre il dolore muscolare. Tuttavia, i maggiori benefici dell’anguria sono dovuti agli alti livelli di citrullina, contenuti nella parte bianca della corteccia. La citrullina si trasforma nell’aminoacido arginina nel corpo umano e aiuta i tuoi organi interni (come i polmoni e il sistema riproduttivo) a funzionare in modo ottimale.

MELA
Le mele possono essere buone per la perdita di peso perché contengono un’alta percentuale di acqua e sono anche ricche di fibre. Le mele contengono polifenoli sia nelle bucce che nella carne. È un tipo di antiossidante che riduce il rischio di ictus e malattie cardiache. Ci sono cinque volte più polifenoli nella buccia di mela che nel resto del frutto, quindi evita di sbucciarlo! Preferisci anche le mele rosse alle mele verdi, perché i polifenoli sono più concentrati.

LIMONE
Il ricercatore britannico James Lind stava cercando di trovare una cura per lo scorbuto; una malattia causata da carenza di vitamina C. I limoni funzionavano così bene, che nel giro di una settimana, i pazienti che curava riacquistavano la loro salute. Un singolo limone ti fornisce il 139% della tua vitamina C giornaliera. Non è tutto, il limone è molto utile per le persone che hanno problemi con i calcoli renali. Aiuterà anche il tuo corpo a ridurre il colesterolo alto.

POMPELMO
Solo la metà di un pompelmo contiene il 64% della vitamina C giornaliera raccomandata, oltre a piccole quantità di proteine, vitamina A, manganese, tiamina, folato e magnesio. Il pompelmo contiene anche licopene, che è un antiossidante che, secondo una serie di studi, riduce il rischio di cancro. È anche ricco di flavoneni, che hanno proprietà antinfiammatorie.

ACEROLA
Acerola è un superfrutto tropicale ricco di vitamina C. Contiene anche vitamina A, tiamina, riboflavina e niacina. Questo frutto è ampiamente usato per il trattamento o la prevenzione dello scorbuto. Acerola aiuta anche nella prevenzione di coaguli di sangue, cancro, malattie cardiache ed è raccomandato per trattare raffreddori, carie, infezioni gengivali, depressione e disturbi del collagene. Gli atleti usano anche l’acerola per migliorare la loro resistenza fisica.

Acerola, benefici frutta

Questi frutti sono dotati di molteplici benefici, di cui sarebbe un peccato privarsi. Aggiunti alla nostra dieta, ci portano benessere e sazietà.

Non possiamo mai dirlo abbastanza, consumare frutta è essenziale per il corpo.