1 Dicembre 2020
Notizie dal Lazio

Promozione della cultura cinematografica

A tal fine, è stato pubblicato il nuovo Avviso Pubblico per l’anno 2021 che dispone la concessione di contributi a fondo perduto per la presentazione di progetti destinati ad iniziative di promozione della cultura cinematografica e audiovisiva, come previsto dal Programma Operativo Annuale del Cinema e dell’Audiovisivo 2021: “Interventi regionali per lo sviluppo del cinema e dell’audiovisivo” (Deliberazione Giunta Regionale – n° 598 del 08/09/2020).

 Lo stanziamento complessivo è di 850.000 euro, e tra le finalità vi è anche quella di dare risposta alla crisi dovuta all’emergenza da COVID19, dando sostegno ai tanti operatori del settore cinematografico ed audiovisivo, particolarmente colpito dalle misure di contenimento adottate a livello nazionale e locale.

 L’ Avviso, che presenta importanti novità rispetto alla scorsa edizione, indica i requisiti, le condizioni, i termini e le modalità per la presentazione delle domande per la concessione dei contributi.

Possono presentare domanda esclusivamente: associazioni culturali, fondazioni, istituzioni, aziende che operano nel settore del cinema, dell’audiovisivo e dell’editoria, cineteche o mediateche, con sede operativa e/o legale nel territorio laziale, costituite da almeno 3 anni a far data dalla pubblicazione dell’Avviso (novità) ed in possesso dei requisiti previsti (rif. art. 2 Avviso). L’importo massimo richiedibile è di € 30.000. I soggetti richiedenti possono presentare una sola domanda di finanziamento.

I progetti da presentare, da realizzarsi sul territorio regionale tra il 1° gennaio e il 31 dicembre 2021, devono riguardare le seguenti tipologie di intervento (rif. art. 4 Avviso).

  1. attività di educazione e sensibilizzazione del pubblico sulla cultura audiovisiva tramite programmi educativi, anche mediante l’uso delle nuove tecnologie;
  2. iniziative che prevedono l’uso del cinema e degli audiovisivi come momento di prevenzione del disagio sociale e della marginalizzazione;
  3. iniziative che prevedono l’uso del cinema e degli audiovisivi finalizzate alla promozione delle diversità delle espressioni culturali;
  4. iniziative riguardanti festival e rassegne di cinema italiano, europeo o internazionale, con particolare attenzione ai nuovi linguaggi espressivi;
  5. eventi (convegni, workshop, ecc.) che riguardano l’evoluzione dell’industria audiovisiva, i contenuti, l’approccio del pubblico giovane alle nuove tendenze e tecnologie;
  6. promozione delle attività di conservazione, restauro e fruizione del patrimonio cinematografico e audiovisivo.

Le altre novità di rilievo riguardano i seguenti aspetti:

  • a seguito di eventuali rinunce da parte dei beneficiari ammessi a contributo, è previsto un eventuale scorrimento nella graduatoria a favore di progetti risultati ammissibili ma non ammessi per mancanza di risorse,fino a concorrenza delle risorse disponibili (art. 8 Avviso);
  • a seguito dello svolgimento  delle iniziative finanziate, è necessario produrre rendicontazione certificata delle spese sostenute, da parte di un revisore contabile o di un professionista iscritto all’albo dei commercialisti, degli esperti contabili, dei periti commerciali o dei consulenti del lavoro (art. 10 Avviso).

Le domande vanno presentate alla Regione esclusivamente attraverso l’utilizzo dell’apposita piattaforma applicativa, messa a disposizione da LazioCrea S.p.A. all’indirizzo http://www.regione.lazio.it/cinepromozione , dove è consultabile tutta la documentazione utile per la presentazione delle domande stesse.

Pena l’inammissibilità, le domande debbono pervenire alla Regione entro e non oltre le ore 12,00 del trentesimo giorno successivo alla pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale Regionale (n. 126 supplemento n. 1 del 15/10/2020) ovvero le ore 12,00 del 14/11/2020.

Per richiesta di assistenza, scrivere all’indirizzo email: bandi_avvisi@regione.lazio.it

LINK UTILI: