14.6 C
Roma
9 dicembre 2018
Image default
Comunicati Stampa

Chiusura del Festival della Zampogna

Maranola (LT), 14-15 gennaio 2017 (XXIV)

Un successo e la conferma di una formula efficace che coinvolge con facilità appassionati e specialisti e li fa incontrare ogni anno a Maranola, tra suoni e parole di grande fascino.

Questa è stata la XXVI edizione de La Zampogna, appena conclusa e dal bilancio artistico e promozionale molto soddisfacente. Suggestiva la cornice dei fiocchi di neve che scendevano sulla Torre Caetani mentre il Redentore imbiancato faceva da sfondo alla Msotra Mercato di strumenti musicali e ai concerti che si svolgevano in ogni luogo del centro storico.

Una classica e piacevole giornata d’inverno vissuta con gioia da parte degli zampognari, dei musicisti, del curiosi e dei visitatori nonostante i proclami allarmistici che oramai si susseguono ritualmente sui siti web di meteorologia e nelle trasmissioni televisive che parlano irresponsabilmente di “gelicidio”, “lupi nelle strade”, “rischio uragano”.

In tanti, invece, hanno vissuto appieno il programma de La Zampogna, che ha dedicato un focus agli strumenti musicali costruiti con metalli e pietre: un affascinante mondo di campane, campanacci, triangoli, sistri, scacciapensieri e pietre sonore. E poi i suonatori tradizionali in costume e i giovani interpreti di zampogna e ciaramelle che hanno invaso le vie del centro storico del borgo medievale seguiti da una scia di pubblico appassionato. Grande partecipazione anche per i concerti nelle chiese ed i momenti seminariali presso il Centro Studi De Santis.

Da ricordare il Premio Speciale Artista assegnato a una delle più importanti musiciste del folk italiano Giovanna Marini e alla Famiglia Seivane, la più importante liuteria spagnola che ha contribuito alla rinascita e all’affermazione della gaita (zampogna) in Galizia.

Un’edizione 2017 che conferma l’attenzione crescente verso questo fondamentale strumento della tradizione popolare italiana che dà appuntamento alla prossima edizione “argentea”, perché sarà la venticinquesima e a maggior ragione ricca di sorprese per celebrare al meglio uno dei festival più importanti in Italia nel panorama della musica popolare e della world music.

Per maggiori informazioni

www.lazampogna.it

info@lazampogna.it

Leave a Comment