Lazio Eventi
Prendi nota!

Come aprire uno studio di nutrizionista

Un nutrizionista è un professionista specializzato in nutrizione umana che offre consulenza e formula diete, principalmente per soggetti senza patologie, ma non può effettuare diagnosi o prescrivere farmaci. Spesso presenti in palestre, strutture sanitarie, scuole o centri estetici, lo sbocco professionale privato è sempre più presente. Tutto questo grazie anche alla possibilità di aprire uno studio presso la propria abitazione, evitando quindi i costi di un locale dedicato al proprio lavoro. In questo caso, fornitori come Medical Center Italia possono essere di grande aiuto per chi decida, ad esempio, di staccarsi da un ente per iniziare un’attività in proprio.

Avviare un’attività professionale

Andando con ordine, il percorso del nutrizionista può, come si sa, derivare o dal campo medico o da altri ambiti, prevalentemente la biologia. Nel nostro Paese, infatti, si può esercitare come nutrizionista avendo a disposizione una laurea in biologia, per l’appunto, oppure una più specifica preparazione nell’ambito della nutrizione, grazie a corsi di studio in ambito sanitario rivolti proprio a chi desidera fare il nutrizionista. I corsi di studio sono più di uno, da quello in Scienze della Nutrizione e dietetica fino ai corsi in Scienze dell’alimentazione. Anche per chi si laurea in biologia esiste una specifica branca di specializzazione in nutrizione. Tuttavia, per poter esercitare, il biologo deve sottoporsi a un apposito esame di stato.

Dopo aver conseguito la laurea ed eventuale abilitazione, si dovrà iniziare l’iter per avviare la propria attività professionale, quindi richiedere una partita IVA, o avviare una società con altri colleghi, e iscriversi all’associazione di categoria. Se si intende esercitare il lavoro nella propria abitazione, bisognerà controllare prima di tutto i regolamenti condominiali e la normativa comunale e poi controllare che il locale possieda i requisiti specifici richiesti per questo genere di attività.

Cosa serve in uno studio medico

Il nutrizionista offre consulenza a soggetti che desiderano seguire una particolare alimentazione. In genere si tratta di soggetti sani, ma possono recarsi dal nutrizionista anche persone con specifiche patologie, così come atleti o soggetti che svolgono particolari attività lavorative.

Per svolgere il proprio lavoro il professionista ha bisogno di attrezzature mediche specialistiche. Oltre alla scrivania, le poltroncine, gli schedari e il lettino, presenti in ogni studio medico, per lo studio di un nutrizionista sono necessarie alcune attrezzature particolari. Tra questi, fondamentale è una bilancia precisa, così come una bioimpedenziometria, strumento essenziale per capire l’esatta composizione dell’organismo, quindi la quantità di massa muscolare, grassa, l’idratazione ecc. Anche il plicometro, per misurare lo spessore del grasso corporeo, e il centimetro sono di grande importanza, sia per analizzare il corpo in funzione della formulazione di una dieta ma anche per seguire in modo tangibile i progressi e i risultati dei pazienti.

Ovviamente, come in ogni ambito medico, è bene avere i migliori e più moderni strumenti e arredi medici, così come gli ambienti adatti, sicuri, bene illuminati e ventilati e dotati di un impianto di condizionamento necessario. Anche nel caso si svolga la propria attività in casa, non si possono trascurare la divisione degli ambienti in sala d’attesa, studio e servizi igienici, possibilmente con una reception e un ambiente confortevole e rassicurante per i pazienti.