Lazio Eventi
Prendi nota!

Termina lo stato di emergenza

Il 31 marzo 2022 termina lo stato di emergenza per la pandemia covid 19, ecco le nuove regole in vigore dal 1° Aprile.

  • DAL 1° APRILE IL GREEN PASS SARÀ ABOLITO ALL’APERTO tranne che per eventi e competizioni sportive dove c’è assembramento (es. stadi e concerti).
  • DAL 1° MAGGIO IL GREEN PASSA NON SARÀ PIÙ NECESSARIO 

GREEN PASS

DAL 1° APRILE AL 30 APRILE, è necessario GREEN PASS BASE per:

  • ristoranti e bar al chiuso (anche al banco);
  • mense;
  • concorsi pubblici;
  • corsi di formazione pubblici e privati;
  • partecipazione a spettacoli aperti al pubblico, eventi e competizioni sportivi che si svolgono all’aperto;
  • aerei;
  • navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale;
  • treni a lunga percorrenza (Intercity, Intercity Notte e Alta Velocità);
  • autobus interregionali e autobus adibiti a servizi di noleggio con conducente.

DAL 1° APRILE AL 30 APRILE, è necessario GREEN PASS RAFFORZATO per l’accesso ai seguenti servizi al chiuso:

  • piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e di contatto e centri benessere;
  • convegni e congressi;
  • centri culturali, centri sociali e ricreativi;
  • feste conseguenti e non conseguenti alle cerimonie civili o religiose, nonché eventi assimilati;
  • attività di sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò; attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati;
  • partecipazione del pubblico agli spettacoli aperti al pubblico, eventi e alle competizioni sportivi, che si svolgono al chiuso.

MASCHERINE

Fino al 30 aprile obbligo di mascherine FFP2 negli ambienti al chiuso per

  • l’accesso ai mezzi di trasporto:
  • aerei;
  • navi e traghetti interregionali;
  • treni interregionali (intercity, intercity notte e Alta velocità);
  • autobus interregionali, a noleggio con conducente;
  • mezzi di trasporto pubblico locale (TPL) o regionale e mezzi di trasporto scolastico di studenti di primaria, secondaria di primo e secondo grado.
  • per gli spettacoli aperti al pubblico che si svolgono: sale teatrali, sale da concerto e sale cinematografiche;
  • locali di intrattenimento e musica dal vivo, sale da ballo, discoteche;
  • eventi e competizioni sportive (es. stadi). 

Fino al 30 di aprile obbligo di indossare le MASCHERINE CHIRURGICHE nei luoghi di lavoro e in tutti gli altri luoghi al chiuso.

SCUOLA E QUARANTENE

Le classi in cui vengono accertati alunni positivi, almeno 4 casi, continuano le attività in presenza, utilizzando le mascherine FFP2 per 10 giorni dall’ultimo contatto.

In caso di comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo all’ultimo contatto va effettuato un test antigenico rapido o molecolare o un test antigenico autosomministrato.

In quest’ultimo caso l’esito negativo del test è attestato con autocertificazione. Gli alunni in isolamento possono seguire l’attività scolastica in Did (didattica integrata digitale) e la riammissione in classe è subordinata alla dimostrazione di un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo.

OBBLIGO VACCINALE

L’obbligo vaccinale rimane fino al 31 dicembre 2022 per gli operatori di interesse sanitario e per il personale della scuola e università

.Dal 1° aprile al 30 aprile richiesto green pass base per accedere al lavoro per tutte le altre categorie.

Fino al 15 giugno rimane l’obbligo di vaccinazione per gli over 50 e rimane la multa una tantum di 100 euro erogata dall’Agenzia delle entrate, a chi, pur avendo più di 50 anni, ancora non si è immunizzato.

Dal 1° aprile non verranno più previste quarantene da contatto, senza distinzioni tra vaccinati e non vaccinati, per ricorrere allo Smart working semplificato servirà l’accordo individuale tra azienda e singolo dipendente, prorogato al 30 giugno 2022.

QUARANTENA

Dal 1° aprile:

  • Rimane isolato a casa solo chi ha contratto il virus;
  • Chi ha avuto un contatto con un caso positivo dovrà applicare il regime dell’auto-sorveglianza per 10 giorni con mascherina FFP2 e il tampone sarà necessario solo in caso di sintomi.
  • Quarantena uguale per tutti, senza distinzione tra chi ha fatto il vaccino e chi no.