Lazio Eventi
Arte e Cultura

L’inarchiviabile

Roma, 26 Ottobre 2021 - 28 Febbraio 2022

Radici coloniali, strade decoloniali

Opere e installazioni di Luca Capuano e Camilla Casadei Maldini, Leone Contini, Binta Diaw, Délio Jasse e Emeka Ogboh.

Con la mostra l’Inarchiviabile – radici coloniali, strade decoloniali, il Goethe-Institut continua nel proprio spazio espositivo KunstRaum il progetto Transcultural Attentivness, invitando ad esporre cinque artist* con opere sul tema della “colonialità” che tuttora pervade in modo più o meno consapevole il presente del mondo occidentale.
Gli artist* invitati sono il duo Luca Capuano e Camilla Casadei, Leone Contini, Binta Diaw Contini, Delio Jasse e Emeka Ogboh.

La mostra è curata da Viviana Gravano e Giulia Grechi
L’Inarchiviabile è in collaborazione con AMM Archivio Memorie Migranti, MuCiv Museo delle Civiltà di Roma e Routes Agency.

Ingresso libero

Accesso alla mostra con Green Pass

Orari e giorni di apertura
Lun. 14-19:00, mar-mer-gio, ven. 10-18:30. Chiuso dal 01.11.2021 e dal 24.12.2021 al 11.01.2022

Prenotazione online: www.goethe.de/roma/inarchiviabile

INFORMAZIONI:

L'inarchiviabile
Data: 26 Ottobre 2021 - 28 Febbraio 2022
Orario: 00:00 - 23:59
Città: Roma
Luogo: spazio espositivo del Goethe-Institut
Organizzatore:
Contatto:
Telefono: 06 8440051
Indirizzo: Via Savoia 15
eMail: info-roma@goethe.de
Web: www.goethe.de/roma/inarchiviabile
Green Pass: Si