21 Settembre 2020
Musica, Spettacoli e Danza

ScenArte. Festival Internazionale del Teatro Urbano

Roma, 22 Agosto 2020 - 31 Agosto 2020

Dal 22 al 31 agosto 2020 la compagnia Abraxa Teatro presenta a Isola Farnese, Lazio, Italy, a Cesano di Roma , alla Biblioteca Galline Bianche e al Giardino degli Aranci ScenArte. 26° Festival Internazionale del Teatro Urbano, ideato e diretto da Emilio Genazzini. Il progetto è vincitore dell’Avviso Pubblico “Estate Romana 2020 – 2021 – 2022”, fa parte di Romarama, il palinsesto culturale promosso da Roma Capitale, ed è realizzato in collaborazione con SIAE.

La ventiseiesima edizione del Festival Internazionale del Teatro Urbano con il significativo titolo di ScenArte vuole sviluppare tre linee di interventi artistici e culturali: la presentazione di spettacoli teatrali proposti da alcune tra le compagnie più rappresentative della ricerca teatrale contemporanea come l’@Open Program del Workcenter di Grotowski, i Cantieri Culturali Koreja di Lecce, il Teatro Potlach di Fara Sabina, il Teatro Nucleo di Ferrara e la stessa Abraxa Teatro nella abituale splendida cornice del Giardino degli Aranci; da Isola Farnese e Cesano prende invece vita la realizzazione del progetto Sguardi dalla Capitale. Performance, Racconti e Immagini dai quindici municipi di Roma che prevede quindici tra opere prime e visite guidate di compagnie, artisti e operatori culturali; l’ideazione da parte di Genazzini del nuovo progetto innovativo Racconti Romani Urbani, esperienze narrative itineranti, che verranno condotte dal regista di Abraxa in collaborazione con Florinda Nardi, docente di Letteratura Italiana presso l’Università di Tor Vergata, che termineranno in un incontro finale alla Biblioteca Galline Bianche.
IlNaufragarMéDolce di Roma e il Teatro Immagini di Rieti completeranno il programma di spettacoli rispettivamente al Giardino degli Aranci e a Isola Farnese. In un dialogo con i luoghi abitati da ScenArte sono previsti anche laboratori teatrali per la terza età e mostre di pittura di artisti locali.

Programma

22 agosto a piazza della Colonnetta, Isola Farnese

Dalle ore 17:30 Laboratorio teatrale per persone della terza età a cura di Abraxa Teatro
Dalle ore 18:30 Mostra di pittori locali a cura dell’Associazione Communità Isola Farnese
Ore 21:00 Performance OPERE PRIME Sguardi dalla Capitale. Performance, Racconti e Immagini dai 15 municipi di Roma a cura di tre gruppi partecipanti alla Rete Laboratorio Roma.

In particolare per le tre performance Sguardi dalla Capitale:

Quintum Municipium Romae
Performance per il territorio del Municipio V a cura di Labirion – Officine Trasversalii
Interpreti: Sofia Guidi e Valerio Leoni
Dalle Cento Celle alla Villa dei Gordiani, dalla Dea Epona all’imperatore Costantino passando attraverso le rovine ricoperte per motivi di salvaguardia, in un concerto di corpo e voce, la performance porterà il pubblico indietro a quando Roma era una città, una potenza, un Impero.
In questo viaggio il nostro sguardo si soffermerà in una zona ricca di storia e di memoria, dissotterrando le radici regali di quella che oggi viene detta “periferia”: farlo è più facile di quello che sembra, per accorgersene basta prendere un tram.

Safare con l’Elefante
Performance per il territorio del Municipio XI a cura della compagnia La Bottega Dei Comici
Interprete: Luca Gabos
Il monologo si aggancia alla vicenda narrata da Pulcinella l’anno precedente, sulla questione di come far entrare l’Elefante “Annone” di Leone X dentro le mura del castello della Magliana. Nella seconda puntata interviene una nuova maschera, il Dottor Ballanzone, medico personale del Papa, che giustifica tutti i comportamenti più strani dell’Elefante, e i danni che provoca, ribellandosi alla costrizione di spazi e addestramento, arrivando alla fine a trovare un sistema per tenerlo buono.

Roma Occupata
Performance per il territorio del Municipio IV a cura del Teatro Ygramul
Interprete: Vania Castelfranchi
Breve ma intensa storia del movimento delle occupazioni a Roma, a partire dalle grandi lotte di San Basilio, sino al movimento odierno di Action con la descrizione e l’interpretazione di personaggi maschili e femminili che hanno dato il pieno impegno alle idee che sostenevano.

Ore 22:30 Visita guidata notturna dal borgo di Isola Farnese all’ingresso del Parco di Veio.

23 agosto a piazza della Colonnetta, Isola Farnese

Dalle ore 17:30 Laboratorio teatrale per persone della terza età a cura di Abraxa Teatro
Dalle ore 18:30 Mostra di pittori locali a cura dell’Associazione Communità dell’Isola Farnese
Ore 21:00 Performance OPERE PRIME Sguardi dalla capitale. Performance, Racconti e Immagini dai 15 municipi di Roma a cura di quattro gruppi partecipanti alla Rete Laboratorio Roma tra cui letture a cura dell’Associazione Valorizziamo Veio.

In particolare per le quattro performance Sguardi dalla Capitale:
Meo Patacca muralista a Tor Bella Monaca
Performance per il territorio del Municipio VI a cura di CircomareTeatro

Interpreti: Mario Umberto Carosi e Alessandra Cappuccini
Le maschere della tradizione romanesca messe in scena dalla compagnia Circomare Teatro metteranno in scena un episodio contemporaneo della vita turbolenta di Roma: la scoperta del malaffare posto in atto da Mafia Capitale. In seguito agli arresti di 37 persone effettuati con l’operazione “R9” del 2016 e alle successive 14 condanne del 2018 con le quali venne sgominato il clan Cordaro.

Ezra e Pier Paolo
Due poeti a confronto
Performance per il territorio del Municipio X a cura di Gianluca Riggi
Pier Paolo Pasolini viene ucciso a Ostia. Il suo ricordo è ancora oggi vivo nonostante le contraddizioni del territorio. Per questi motivi si propone una performance ambientata nel 1968, anno in cui Pasolini incontra e intervista il poeta americano, quantomai discutibile per le sue scelte politiche, Ezra Pound.
Quello fra Pasolini e Pound non è solo l’incontro fra due figure rivoluzionarie, sebbene idealmente antitetiche. È il confronto fra due poeti e fra due uomini legati a doppio filo da un rapporto di amore e odio, di pesanti eredità intellettuali, di conflitto e contatto, giunto al punto di doversi tradurre in una riconciliazione formale che ha il sapore di un simbolico passaggio di testimone. Due irregolari, due outsider, due anticonvenzionali accomunati dalla scelta di mettersi in gioco in prima persona senza risparmiarsi.
Il confronto letterario tra i due poeti simbolo dello scontro intellettuale tra la sinistra e l’estrema destra italiana.

Scende la Pioggia
Performance per il territorio del Municipio XIV a cura di TradirEfare Teatro
Interprete: Federico Moschetti
Performance di teatro di narrazione per maschere e musica dal vivo, ispirata ai fatti accaduti durante i bombardamenti del quartiere San Lorenzo:” Signori’, ma voi ve la ricordate ‘a guera? Eh, io me la ricordo… eccome se me la ricordo… me ricordo quanno cascaveno le bombe a San Lorenzo, comme quanno che piove, che grandina, anzi… certe breccole grosse come le mele……
Ah, signori’… ma che ne sapete voi… Venite qua, che mo’ ve lo ricconto io, come se stava quanno pioveva pe’ davero…

Isola Farnese e Veio
Letture per il territorio del Municipio XV a cura dell’Associazione “Valorizziamo Veio”
Letture di alcuni passi suggestivi della pubblicazione “Isola Farnese e Veio: porta di Roma della moderna via Francigena. Nascono come un atto di amore per la terra dove sono nati i nostri avi e sono anche il riconoscimento di un luogo che rischia di perdere la propria identità storica per l’inevitabile assorbimento nel tessuto urbano della Capitale che avanza verso la periferia.

24 agosto a piazza della Colonnetta, Isola Farnese

Ore 18:30 Visita guidata al Borgo di Isola Farnese.
Dalle ore 18:30 Mostra di pittori locali a cura dell’Associazione Communità dell’Isola Farnese
Ore 21:00 spettacolo musico-teatrale “Sorprese Giganti” a cura di Abraxa Teatro
I personaggi dello spettacolo, che indossano frack e cilindri colorati, danzeranno per il loro pubblico creando insolite coreografie e numeri d’abilità che colpiranno l’attenzione degli spettatori.
Proporranno azioni comiche accompagnate da musiche e ritmi eseguiti dal vivo sempre con l’intento di mantenere forte e brillante il gioco teatrale per stimolare anche il coinvolgimento degli spettatori. Le musiche e i ritmi spazieranno dal repertorio sud americano, al dixieland, a quello popolare italiano. “Sorprese Giganti” aprirà le porte della fantasia per inventare immagini che introdurranno i presenti in altri mondi, come una sorta di miraggi a cui l’arte teatrale conferirà poesia e allegria.

25 agosto a piazza della Colonnetta, Isola Farnese

Dalle ore 17:30 Esperienze narrative itineranti “Racconti Romani Urbani” a cura di Abraxa Teatro
Verrà effettuata una “passeggiata” nell’ambito dell’antico Borgo di Isola Farnese per un massimo di venti persone prenotate che saranno condotte dalle “guide” della compagnia alla scoperta di luoghi attraenti o insoliti che forniranno particolari narrativi con i quali i partecipanti dovranno tratteggiare fili di possibili racconti originali, orientati dagli input forniti dalle guide.

Dalle ore 18:30 Mostra di pittori locali a cura dell’Associazione Communità Isola Farnese
Ore 21:00 spettacolo “Come Farfalle a Piazza delle Meraviglie” OPERA PRIMA a cura del Teatro Immagini di Rieti
Spettacolo che vuole cogliere l’anima leggiadra, il volteggiare, la leggerezza delle farfalle e la loro capacità di meravigliarci adornandosi di nuovi colori, rinnovando il proprio abito facendoci rivivere lo stupore dell’infanzia. Uno allestimento poetico che passa da un fiore all’altro con esibizioni di culture provenienti dalle più diverse tradizioni alla scoperta di quel nettare che popola il mondo della creatività e dell’arte, ricercando nella danza, nel racconto, nell’acrobazia, nelle evoluzioni con oggetti…un esplodere festoso di colori e incanti. Un’atmosfera magica tra oriente e occidente, dove lo spettatore potrà cogliere una pluralità di valenze emotive in ciò che vede e ascolta, scrivendo cosi la propria storia secondo la sua sensibilità e esperienza.

Dalle ore 22:30: Smontaggio di tutte le attrezzature necessarie alla realizzazione della manifestazione presso piazza della Colonnetta a Isola Farnese.

26 agosto alla fine di via della Stazione di Cesano, presso le vie del borgo antico di Cesano

Dalle ore 17:30 Esperienze narrative itineranti “Racconti Romani Urbani” a cura di Abraxa Teatro
Verrà effettuata una “passeggiata” nell’ambito dell’antico Borgo di Cesano per un massimo di venti persone prenotate che saranno condotte dalle “guide” della compagnia alla scoperta di luoghi attraenti o insoliti che forniranno particolari narrativi con i quali i partecipanti dovranno tratteggiare fili di possibili racconti originali, orientati dagli input forniti dalle guide.

27 agosto al Giardino degli Aranci, piazza Pietro di’Illiria 3

L’Economia della Finanza Etica Banca Etica
Dalle ore 18:00 Incontro a cura della Fondazione Finanza Etica che illustrerà l’uso corretto dell’economia basata su principi etici
Ore 18:45 Performance OPERE PRIME Sguardi dalla Capitale. Perfomance, Racconti e Immagini dai 15 municipi di Roma a cura di due gruppi partecipanti alla Rete Laboratorio Roma.

In particolare per le due performance Sguardi dalla Capitale:

È andata via, da via del Pidocchio
Performance per il territorio del Municipio XIII a cura di @Danila Fruci
L’ironia e il dramma di Lea, senzatetto sfacciata come la realtà di Primavalle, è stata ereditata dalla sua bambola. Rimasta sola. È lei che parla, con le treccine spettinate, nel buffo e commovente tentativo, fallimentare, di caricare da sola la chiave dietro la sua schiena. Stanca come chi è sola, instancabile come chi ama.

Drag Virus
Performance per il territorio del Municipio VII a cura di Dimitri D’Urbano
Per la fine del mese di febbraio 2020, all’interno di una biblioteca del VII Municipio di Roma, è previsto un evento che consiste nel racconto di storie a tema “amicizia” ed “inclusione” ai bambini del Municipio e non solo, con lo scopo di sensibilizzare le nuove generazioni su argomenti importanti, positivi e luminosi per il loro stesso futuro. Splendido. Davvero splendido. Non fosse che le persone incaricate di raccontare queste storie ai bambini sono due drag queen. CHIUNQUE nel rispetto dell’altro può raccontare una storia a CHIUNQUE.

Ore 21:00
E il Popolo Canta
Spettacolo-Concerto a cura dell’@Open Program del Workcenter of Jerzy Grotowski and Thomas Richards
Interprete: Felicita Marcelli
E il popolo canta, uno spettacolo-concerto, in costante fase di creazione, è un’investigazione su canti tradizionali del centro-sud d’Italia e della loro relazione con la poesia di Pier Paolo Pasolini. I canti che compongono questo lavoro, in diversi dialetti del centro-sud d’Italia, sono stati trovati in fonti d’archivio registrate tra gli anni ‘40 e ’60, e sono il frutto di ricerche in campo etnomusicologico effettuate in Italia e presso comunità di emigranti italiani negli Stati Uniti (registrazioni effettuate, tra gli altri effettuate da Colacicchi, Nataletti, Carpitella e Lomax).
E il popolo canta ci riporta dunque a un mondo che non esiste più, a un paesaggio musicale di tradizione orale che è ormai scomparso dalla cultura viva della gente, e per lo più dimenticato. Così come l’umanità varia che quel paesaggio aveva creato: abbondantemente omologata e appiattita dai valori della “cultura del consumo”. Non solo un concerto, dunque, ma un tentativo di far apparire nuovamente quel mondo umano e sonoro, di farlo vivere per alcuni istanti. Ed evocando quel mondo, evochiamo la memoria di quei “vari modi di essere uomini che l’Italia aveva prodotto in modo storicamente molto differenziato”.
Si ringrazia per la consulenza il Sig. Emiliano Migliorini, Direttore Scientifico del Museo della Civiltà Contadina Valle dell’Aniene.

Ore 22:00
I Giorni del Grano
Performance a cura dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce
Interpreti: Giorgia Cocozza e Andrea Listorti
Una performance teatrale che racconta in maniera innovativa e multisensoriale la tradizione panificatoria del territorio delle Murge. A dirigere la performance ci saranno due attori/apprendisti-fornai e voci registrate, musiche e ambienti sonori che gli spettatori ascolteranno attraverso cuffie wireless. Dopo aver indossato gli indumenti igienici monouso indispensabili per visitare un laboratorio alimentare, gli spettatori ascolteranno il 1/2 seminario rappresentato sul pane nostro, un racconto sul processo di lavorazione del pane a partire dagli ingredienti: farina, lievito madre, acqua e sale. Alla fine assaggeranno il pane e potranno portare a casa una porzione di pasta madre, il lievito naturale ricco di microorganismi autoctoni, per preparare un pane “di Murgia”

Ore 22:30
I Giorni del Grano
1° Replica della performance a cura dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce

Ore 23:00
I Giorni del Grano
2° Replica della performance a cura dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce

28 agosto al Giardino degli Aranci, piazza Pietro d’Illiria 3

Ore 18:00 Performance opere prime Sguardi dalla capitale. Perfomance, Racconti e Immagini dai 15 municipi di Roma a cura di tre gruppi partecipanti alla Rete Laboratorio Roma.

In particolare per le tre performance Sguardi dalla Capitale:
Otto dieci nove
Performance per il territorio del Municipio IX a cura di Hilo Rojo Teatro di Siviglia
Interprete: Giulia Esposito
Una performance narrativa musicale. Attraverso la lettura di diari, articoli, estratti di libri e con l’accompagnamento della musica, la performance racconterà i fatti della “Battaglia della Montagnola” combattuta per la difesa di Roma dall’occupazione nazifascista, tra l’8 e il 10 settembre del ’43. Le tre giornate, svoltesi tra la borgata laurentina, l’Eur 42, e la Magliana, hanno come protagonisti eroi sconosciuti, giovani, abitanti del quartiere, contadini, granatieri, preti, suore. Partigiani della libertà.

Passaggi
Performance per il territorio del Municipio VIII a cura della compagnia Linee Libere
Interprete: Giulio Votta
Un crocevia. Una piccola isola a metà “tra un villaggio operario e un borgo marinaio”. Un continuo passaggio di corpi, anime e racconti di vita. La Garbatella, uno dei cuori popolari più suggestivi di Roma, è per noi uno scenario di storie incrociate che si susseguono, si accavallano e si incontrano in un unico punto: l’osteria della ‘garbata e bella ostessa‘ dell’ottocento. Lavoro costruito in site specific e con attenzione alle storie dei personaggi raccolte tramite interviste agli anziani o ai commercianti del piccolo borgo, raccolte di vecchie leggende e che prevederà un’approfondita ricerca storica, bibliografica e artistica della Garbatella. L’intento è di costruire una performance che metta al centro le storie da narrare dal punto di vista di chi le racconta, sia come bagaglio di esperienza emotiva e riflessione intellettuale, sia come reazione fisica ai fatti accaduti, che siano questi reali o di fantasia.

Ricordi della lotta di Liberazione
Performance per il territorio del Municipio XII a cura di Eleusis Teatro
Quest’estratto è di uno spettacolo itinerante che Eleusis ha realizzato all’interno del Forte Bravetta, racconta la vita in carcere, i soprusi, gli interrogatori, le condanne, dagli occhi delle donne appartenenti al Movimento di Liberazione Nazionale. Il Forte, nel Municipio Roma XII, è uno dei tanti luoghi di memoria della nostra città. Uno dei tanti luoghi di sangue. Tra il 1943 e il 1944 sono stati fucilati lì 77 appartenenti alla Resistenza, per mano delle truppe nazi – fasciste.

Ore 21:00
Sorprese Giganti
Spettacolo musico-teatrale a cura di Abraxa Teatro
Interpreti: Dimitri D’Urbano, Emilio Genazzini, Massimo Grippa, Paolo Grippa, Antonio Merola, Rita Superbi
I personaggi dello spettacolo, che indossano frack e cilindri colorati, danzeranno per il loro pubblico creando insolite coreografie e numeri d’abilità che colpiranno l’attenzione degli spettatori.
Proporranno azioni comiche accompagnate da musiche e ritmi eseguiti dal vivo sempre con l’intento di mantenere forte e brillante il gioco teatrale per stimolare anche il coinvolgimento degli spettatori. Le musiche e i ritmi spazieranno dal repertorio sud americano, al dixieland, a quello popolare italiano. “Sorprese Giganti” aprirà le porte della fantasia per inventare immagini che introdurranno i presenti in altri mondi, come una sorta di miraggi a cui l’arte teatrale conferirà poesia e allegria.

Ore 22:00
Dialoghi con Trilussa
Spettacolo a cura del Teatro Potlach di Fara Sabina
Interprete: Daniela Regnoli
Attraverso alcune delle più belle poesie di Trilussa, l’attrice regala agli spettatori uno spettacolo divertente in dialetto romanesco indirizzato ad un pubblico di adulti e di giovani.

Uno spaccato della società del secolo scorso a cavallo delle due guerre che ci permette di riflettere sul nostro tempo e sulla società odierna. È tutto poi così cambiato?
Sentiremo parlare di amori tragico – comici, di un vecchio porco che decise di lasciare la campagna per entrare a far parte della “buona società,” dell’onestà delle nonne di un tempo, quando l’onore e la dignità non potevano essere comprati da alcun gioiello, o almeno così sembrava. Non mancheranno momenti melanconici, il tempo che passa e scorre senza possibilità di essere fermato, rappresentato dall’inesorabile canto di un uccellino di legno di un orologio a cucù, che scandisce le ore, i giorni, gli anni… Un dialogo, più che un monologo, con il celebre poeta romano che con la sua ironia e la pungente satira è riuscito a raccontare oltre cinquanta anni di cronaca italiana.

29 agosto al Giardino degli Aranci, piazza Pietro d’Illiria 3

Ore 18:30 Performance opere prime Sguardi dalla capitale. Performance, Racconti e Immagini dai 15 municipi di Roma a cura di 2 gruppi partecipanti alla Rete Laboratorio Roma.

In particolare per le tre performance Sguardi dalla Capitale:

Nell’attesa del tuo ritorno
Performance per il territorio del Municipio III a cura di Metamorfosi Teatro
con Magda Saba
regia di Davide Marzattinocci
lavoro sul testo di Magda Saba
Dal rapporto epistolare con Manuela Saenz si narrano le gesta del grande libertador Simon Bolivar. Ripercorrendo i momenti salienti della sua vita emergono i lati più passionali della sua missione politica a quelli più fragili della sua umanità.

Verso l’Ignoto
Performance per il territorio del Municipio II a cura di Abraxa Teatro
Interprete: Francesca Tranfo
La performance, dall’arte monumentale del Cimitero Verano di Roma, inviterà il pubblico a oltrepassare i recinti della materia architettonica e scultorea, per farsi trasportare dai versi e racconti di chi di arte è vissuto e ha contribuito ad allietare e a stimolare di riflessioni varie esistenze. Gli spettatori saranno quindi coinvolti nella rievocazione di artisti che, seppur sepolti in un cimitero, continuano a vivere nella memoria presente e a nutrirci di vitalità. L’arte sarà il mezzo utilizzato per varcare i confini tra la realtà e la fantasia, ma sarà anche invito a essere vivi nel presente, senza permettere alla paura dell’ignoto di sottrarci forza e dinamicità, speranza e allegria.

Ore 21:00
Sulle Tracce di Ulisse
Spettacolo a cura della compagnia ilNaufragarMéDolce
Interprete: Tiziana Scrocca
Il viaggio di Odisseo, che si perde in un mare lontano ai confini dell’umano, in un mondo extra umano, è in realtà il viaggio per ritrovare la propria umanità, dopo dieci anni di guerra.
Al centro di queste avventure quindi c’è il tema dell’umanità: cosa ci caratterizza come umani e cosa ci fa perdere la nostra umanità. È il viaggio delle prove e degli errori, della nostalgia e della fedeltà, è il viaggio della destrutturazione e della fragilità, della rinascita e del ritorno.
Queste storie si intrecciano e si ripetono in un flusso narrativo a spirale, in cui le narrazioni si completano a vicenda, perché in ogni tappa il racconto cambia punto di vista.
I luoghi in cui si snoderebbe la narrazione (15 min per ogni tappa) sono: Il viaggio nel labirinto; L’incontro con la nostalgia; L’incontro con la morte; Il ritorno a casa.

Ore 22:00
Eretica
Spettacolo a cura della compagnia Teatro Nucleo di Ferrara
Interpreti: Marco Luciano, Giacomo Maccanti, Martina Pisacane, Veronica Ragusa, Riccardo Sergio
Seguendo gli attori di un macabro e grottesco carnevale gli spettatori si uniranno ad un viaggio particolare, in una dimensione onirica sospesa tra sogno ed incubo, tra poesia e allucinazione, tra acqua e fuoco, nell’itinerario di un rito contemporaneo eppure di antica memoria, che esplora con ironia i confini tra bene e male, e indaga il velo attraverso cui si sfiorano amore e morte…
Le figure e le azioni poetiche contaminano lo spazio urbano come fantasmi di un tempo dimenticato, come trasfigurazioni di una quotidianità a tratti mostruosa, alienata, ma dolce e gonfia di speranza.
Eretica è l’incubo di Giordano Bruno.
Lo spettacolo si articola in sette stazioni, sette come i peccati capitali, i sacramenti, le braccia del candelabro ebraico, i giorni della settimana, gli anni che impiega il nostro corpo per rigenerarsi, i mondi velati dei Maya, i simboli dei numeri romani, i sigilli che annunceranno la fine del mondo.

Ore 23:00 Conclusione del Festival e di Sguardi dalla capitale. Performance, Racconti e Immagini dai 15 municipi di Roma: Passeggiata notturna con inizio al Giardino degli Aranci per terminare a piazza Testaccio a cura di Irene Ranaldi, sociologa urbana.
Si ripercorreranno le tappe dell’evoluzione lungo l’ultimo secolo del XX rione del centro storico di Roma, Testaccio che è stato il primo quartiere operaio di Roma Capitale. Si scenderà dal colle Aventino e si passeggerà lungo le strade del quartiere popolare facendo tappa a piazza Testaccio e davanti a luoghi significativi come la targa dove è nata Gabriella Ferri e a quella dove ha vissuto Elsa Morante

Dalle ore 23:00 Smontaggio di tutte le attrezzature necessarie alla realizzazione della manifestazione presso il Giardino degli Aranci.

31 agosto presso la Biblioteca “Galline Bianche” di Labaro

Dalle ore 17:00
Racconti Romani Urbani
Esperienze narrative itineranti a cura di Florinda Nardi e di Emilio Genazzini
In questa giornata conclusiva Florinda Nardi, docente di Letteratura Italiana dell’Università di Tor Vergata, illustrerà al pubblico alcuni brani dei racconti originali creati dalle persone che hanno partecipato alle esperienze narrative itineranti nei borghi di Isola Farnese, condotte da Emilio Genazzini. I racconti verranno poi lasciati in copia alla biblioteca come omaggio per il territorio e il municipio che ha ospitato l’iniziativa.

***attenzione***Al Giardino degli Aranci non ci saranno sedie. Le sedute sono a terra o potete portarvi una sedia

****attenzione**** prentazione obbligatoria per le tre repliche de “i giorni del grano”
e per le visite guidate e i laboratori [email protected]

è possibile per tutti gli spettacoli prenotare un posto [email protected]

INFORMAZIONI:

Data: 22 Agosto 2020 - 31 Agosto 2020
Orario: 00:00 - 23:59
Città: Roma
Luogo: Luoghi vari
Organizzatore:
Contatto:
Telefono: 0665744441 / 3404954566
Indirizzo:
eMail: [email protected]
Web: www.abraxa.it