6.9 C
Roma
15 dicembre 2018
Image default
Notizie dal Lazio Prendi nota!

L’assicurazione auto non andrà più sul parabrezza

Assicurazione Auto
Assicurazione Auto

Ecco cosa cambia dal 18 aprile.

Non sarà più necessario esporre il contrassegno cartaceo sul parabrezza dell’auto: le telecamere di autovelox, Ztl, tutor entro sei mesi dovranno essere omologati per comunicare se un veicolo è assicurato o meno.

Il tagliando dell’assicurazione dell’auto sparirà dal parabrezza. Non sarà più necessario applicare il contrassegno cartaceo: il controllo del pagamento del premio assicurativo avverrà attraverso il riscontro del numero di targa del veicolo. La rivoluzione prende il via dall’articolo 31 del decreto Liberalizzazioni del 2012 con l’obiettivo di contrastare la contraffazione dei contrassegni di assicurazione di automobili e ciclomotori, un fenomeno che secondo Ania, l’associazione nazionale delle imprese assicuratrici, conta almeno 3 milioni e mezzo di veicoli non assicurati.

A partire dal 18 ottobre, come riporta La Stampa, tutte telecamere delle Ztl o degli autovelox dovranno essere omologate per poter comunicare se un veicolo è assicurato. Le compagnie assicuratrici invece, avranno tempo fino al 18 aprile per intervenire sui loro database affinché l’aggiornamento delle informazioni in essi contenute avvenga in tempo reale.
Per il momento, in molte città, il controllo avviene con il Targa System, il nuovo sistema elettronico in grado di verificare eventuali violazioni, inclusa la regolarità dell’assicurazione.

Il mancato pagamento del premio assicurativo, secondo legge italiana, prevede multe che vanno da 841 a 3.366 euro, oltre al sequestro del veicolo.