Lazio Eventi
Prendi nota!

Il meteo nel Lazio tra sabato 2 e domenica 3 aprile

Il nuovo mese partirà all’insegna del maltempo su buona parte dell’Italia, probabilmente l’ultimo colpo di coda dell’inverno.

Per tutta la settimana abbiamo visto diverse allerte meteo nel Lazio, ed ora, nel weekend, addirittura l’arrivo della neve su alcune zone con il sole previsto solo dalla giornata di domenica 3 aprile.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso l’ennesima allerta meteo: dal pomeriggio di ieri e per le prossime 24 ore, infatti, nel Lazio sono previste precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio, soprattutto sui settori orientali e meridionali della Regione.

PREVISIONI PER SABATO

Previsto un calo termico di circa –8/-10°C tra Toscana, Lazio e Campania tirrenica, luoghi in cui le precipitazioni andranno ad intensificarsi dalle ore serali di venerdì e dalla mattinata di sabato.

I venti di Libeccio (SW) dalla notte di venerdì risulteranno forti e di burrasca al largo e contribuiranno ad un notevole trasporto dell’umidità verso l’intera costa laziale.

Dalla notte di venerdì le correnti fredde saranno convogliate lungo il bordo occidentale dell’area depressionaria ligure e questo favorirà precipitazioni, in prevalenza a carattere nevoso, con accumuli moderati da sabato mattina su tutto il comparso subappennino laziale al di sopra dei 1000 metri s.l.m.

Un asse frontale freddo, inoltre, attraverserà tutta la Regione tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio di sabato: portando precipitazioni nevose diffuse fino ai livelli collinari, iniziando dal Viterbese, colline di Bolsena e Bracciano (Monti Volsini, Cimini e Sabatini).

Qualche fiocco probabilmente anche a Viterbo, mentre la neve cadrà copiosamente nel Lenoessano ai piedi della Laga (Amatrice) e sul Cicolano.
Imbiancante le zone centro-occidentali della Sabina Romana, compresi i Monti Prenestini e Lucretili dai 600 metri e nevicherà a quote collinari lungo tutte le aree pedemontane dei Simbruini fin sulla Ciociaria e Val Comino con possibili deboli accumuli anche dai 250-300 metri di elevazione.
Non si esclude qualche fiocco a Frosinone.

Nevicherà sui Castelli Romani con possibili fiocchi dai 400-450 metri con fenomeni in propagazione ai Monti Lepini, Aurunci e Ausoni comprese le aree interne della Valle del Liri e Cassinate in corrispondenza delle propaggini montuose alle medesime quote.

Si suggerisce prudenza sui tratti autostradali del Ferentino, Valmontone in direzione dei Monti Lepini e Aurunci, laddove gli accumuli sulle arterie stradali secondarie potranno causare delle criticità alla viabilità in mancanza di catene a bordo o di pneumatici invernali.

Non si escludono delle nevicate con accumuli irrisori localmente dai 300 metri specie ai piedi dei Monti Aurunci nella provincia di Latina, con fiocchi parzialmente fusi anche a quote molto basse dai 250 metri circa sui versanti del Frusinate.

PREVISIONI PER DOMENICA

Da domenica mattina la perturbazione si allontanerà verso i Balcani, l’aria al suolo rimarrà fresca ma assisteremo ad un temporaneo miglioramento delle condizioni meteo con dei rasserenamenti in tutto il Lazio.

Da domenica quindi tornerà stabilmente il sole.