14.8 C
Roma
27 Maggio 2019
Image default
Luoghi da visitare

Castello Ruspoli

Il castello è uno dei più interessanti della regione. L’occasione, quindi, complice anche il clima relativamente mite e le buone previsioni meteo, è da segnalare.

Castello Ruspoli

Il luogo è davvero molto affascinante, altrettanto la sua storia. Il territorio di Vignanello insieme al suo castello furono dall’XI fino al XVI secolo al centro di contese per il possesso tra i prefetti di Vico, gli Aldobrandini, gli Orsini, i Borgia e i Naldini.Le dispute ebbero fine nel 1531 quando papa Clemente VII concesse il feudo a Beatrice Farnese. Quando la figlia di Beatrice, Ortensia, si sposò con  Sforza Marescotti, il feudo passò a questa famiglia.

Fu Sforza a cominciare la costruzione il castello di Vignanello. Sforza Vicino, figlio di Ortensia, continuò l’opera del padre che, con le nuove nozze con Vittoria Ruspoli, diede vita al nuovo casato Marescotti Ruspoli. Nell 1816 questi ultimi rinunciarono al feudo, mantenendo però la proprietà di numerosi beni immobiliari tra i quali, ancora oggi, anche il castello di Vignanello.

Nel IX-X secolo c’era già in zona una fortificazione, precisamente una rocca a controllo del territorio edificata dai monaci benedettini che venne quasi completamente rasa al suolo dai viterbesi nel 1228, nel periodo di espansione di quella città sui territori circostanti. Sui suoi resti operò l’architetto Antonio da Sangallo il Giovane, chiamato da Beatrice Farnese e Sforza Marescotti nel 1531.

L’ingresso al castello avviene per mezzo di un ponte levatoio che, superato il fossato, immette in un ampio vestibolo centrale. Da questo si passa per mezzo di una comoda scala al piano nobile, le cui sale sono arricchite dai numerosi ritratti alle pareti, decorazioni ad affresco, iscrizioni in marmo. Bellissimo il grande salone, adornato da un fregio raffigurante le Virtù, dipinto nel 1725 in occasione della visita al castello di papa Benedetto XIII. Sul retro della del castello rivolto verso paese, si cela un bellissimo giardino all’italiana fatto realizzare ai primi del Seicento da Ottavia Orsini figlia di Giulia Farnese. Il giardino si sviluppa su due livelli. La prima terrazza è la più vasta e presenta una scenografica sequenza di 12 parterre impostati su 3 assi e divisi da viali ortogonali con al centro una fontana. La seconda terrazza nasconde un giardino segreto, più piccolo.

Indirizzo: Piazza della Repubblica, 9, 01039 Vignanello VT

Telefono: 0761 755338

Leave a Comment